Un'insegnante in pensione scrive una lettera ai genitori irresponsabili: le sue parole sollevano un dibattito - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un'insegnante in pensione scrive una…
14 foto meravigliose di persone che sono cresciute INSIEME al loro amico a 4 zampe Fatichi a prendere sonno? Ecco il metodo dei marines per addormentarsi in 2 minuti in QUALSIASI situazione

Un'insegnante in pensione scrive una lettera ai genitori irresponsabili: le sue parole sollevano un dibattito

3.134
Advertisement

Ogni genitore cerca di educare i propri figli come meglio può. Può succedere, però, che in contesti diversi da quelli di casa, si comportino in modo diverso. È il caso, per esempio, della scuola, dove ultimamente assistiamo a veri e propri atti di bullismo nei confronti degli insegnanti, oltre che dei coetanei. Un'insegnante in pensione, Lisa Roberson, scrive una lettera nella quale indica come responsabili di queste azioni i genitori stessi, troppo permissivi con i loro figli e sempre pronti a giustificarli e a difenderli per ogni cosa. Ecco quello che ha scritto.

This was posted in the newspaper today !!!

Pubblicato da Tony Flowers su Giovedì 16 febbraio 2017

I genitori sono il problema.

In quanto insegnante in pensione, sono stanca di tutte quelle persone che pur non sapendo nulla della scuola pubblica o che non entrano in una classe da anni, hanno da ridire sul nostro sistema educativo.

Il problema non sono gli insegnanti, ma i genitori che non insegnano ai loro figli le buone maniere, il rispetto o persino le più semplici regole di convivenza.

I ragazzi vengono a scuola vestiti con abbigliamenti molto costosi, eppure non hanno le penne o le matite per scrivere durante le lezioni. E chi gliele fornisce? Ovviamente, gli insegnanti.

La scuola non è fatta solo dagli insegnanti, ma anche dai genitori e dagli studenti. Quanti genitori partecipano ai colloqui o parlano regolarmente con gli insegnanti? Si assicurano che i propri figli abbiano tutto il materiale scolastico necessario? Si accertano che svolgano i compiti a casa? Si domandano se stanno attenti durante le lezioni, se prendono appunti o se disturbano la classe?

Considerando questi fattori, vi accorgerete che deve essere la famiglia a dover impartire un'eduzione ai propri figli, gli insegnati non devono sostituirla in questo.

Fino a quando i genitori non cominceranno a fare il loro lavoro, le cose non potranno migliorare.

Lisa Roberson

Forse questa insegnante in pensione non ha tutti i torti: sono le famiglie i veri responsabili dei comportamenti dei giovani... anche fuori dalle mura domestiche!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie