Si rifiuta di restituire i gioielli alla famiglia del suo defunto marito: "dovrei cedere alle richieste?"

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

26 Dicembre 2023

Si rifiuta di restituire i gioielli alla famiglia del suo defunto marito: "dovrei cedere alle richieste?"
Advertisement

Affrontare ed elaborare il malessere per la scomparsa di una persona cara è un lungo percorso da fare sia da soli che insieme ai propri familiari. Episodi del genere segnano nel profondo e l'unica cosa che si vorrebbe è essere compresi e gestire il proprio dolore senza che altre faccende vadano a intaccare un momento così privato e complicato. 

La donna di cui stiamo per parlarvi aveva appena perso il marito quando, tuttavia, ha dovuto affrontare qualcosa che mai si sarebbe aspettata in quel momento. Vi spieghiamo cos'è accaduto.

Advertisement

I gioielli della discordia

I gioielli della discordia

Dmitry Zvolskiy/Pexels - Not the actual photo

In una confessione sul web, la donna al centro di questa storia si è lasciata andare e ha raccontato - o potremmo dire sfogato - tutto il suo malessere per una questione che la stava coinvolgendo in prima persona. 

Da poco rimasta senza il marito, non ha avuto nemmeno il tempo di elaborare il dolore perché è stata catapultata in una disputa sul possesso di alcuni gioielli. A sollevare il putiferio era stata la famiglia del marito che, sostenendo di essere molto legata a dei gioielli che l'uomo aveva regalato alla sua sposa, li voleva indietro, così da conservarne il ricordo. 

"Mio marito mi aveva regalato una meravigliosa parure per il matrimonio, ma la sua famiglia sta facendo pressioni affinché io restituisca i gioielli - ha scritto l'autrice del post - Non si tratta di un cimelio di famiglia, ma lui me li aveva regalati per le nostre nozze e in segno del nostro legame profondo. A differenza sua non venivo da una situazione benestante, ma ha sempre cercato di farmi sentire a mio agio e di coccolarmi, senza farmi mancare nulla". 

Advertisement

Un contrasto dovuto all'estrazione sociale

Un contrasto dovuto all'estrazione sociale

Juan Pablo Serrano Arenas/Pexels - Not the actual photo

A differenza di come l'aveva presa il marito, le origini più umili della donna non era mai state completamente accettate dai suoi suoceri. Nessuno si era mai comportato in modo maleducato con lei nel corso del tempo, ma il malcontento era venuto fuori, a detta della donna, attraverso battute velate e uno sguardo costantemente giudicante nei suoi riguardi.

"Mia suocera e mia cognata insistono sul fatto che dovrei restituire loro i gioielli che mio marito mi ha regalato - ha scritto ancora la donna - Dicono che hanno un grande valore sentimentale per loro, ma io credo che sia più qualcosa legato al disprezzo che hanno per me. Quel regalo è importante, rappresenta qualcosa che lui mi ha lasciato e sono un ricordo a cui tengo tantissimo, ma non voglio vestire i panni della cattiva e non so come comportarmi in questa situazione". 

Arrendersi alle pressioni o tenere i gioielli per sé?

Considerando tutti i fattori, il fatto che i gioielli non fossero un antico cimelio di famiglia, ma un regalo che l'uomo aveva fatto alla sua sposa in segno del loro amore, le persone che hanno risposto al post si sono dette completamente dalla parte della vedova. Perché mai avrebbe dovuto cedere qualcosa di sua proprietà alla famiglia del marito, quando era lei l'unica proprietaria? 

"Senti un avvocato. I gioielli sono i tuoi, non hanno nulla da pretendere - scrive un utente - vai avanti con la tua vita e tagli i rapporti con loro". "Hanno molto più valore sentimentale per te che per loro - afferma un'altra persona - Lasciali stare perché si tratta solo di cattiveria e avidità". 

Dunque, per le persone che hanno letto il post e secondo quanto afferma la diretta interessata, la richiesta da parte di suocera e cognata sarebbe legata più a fattori materiali che non al ricordo di chi era ormai scomparso. Da che parte sta la ragione? Tu che ne dici?

Advertisement