Che fine fa il cibo sequestrato in aeroporto? Ecco la risposta a questo quesito

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

20 Agosto 2023

Che fine fa il cibo sequestrato in aeroporto? Ecco la risposta a questo quesito
Advertisement

La maggior parte delle persone ama viaggiare, fare esperienze nuove, visitare bei posti e conoscere uomini e donne di altre culture. Andare in giro per il mondo vuol dire ampliare le proprie vedute ed essere individui dalla mente aperta. Per farlo, ovviamente, è necessario servirsi di un mezzo di trasporto, in particolare se la meta scelta è molto lontana dal luogo in cui si abita. Il mezzo che si predilige in questi casi per la velocità e le tempistiche molto ristrette è l'aereo. Sappiamo bene, però, che prenderne uno significa rispettare molte regole

Tra queste è risaputo che non si possono introdurre liquidi a bordo dell'aeromobile, ma come ci si comporta con il cibo? Alcune specialità vengono sequestrate perché non possono passare da un Paese all'altro, ma in pochi sanno che fine fa quella roba. Scopriamolo insieme.

via Great Big Story

Advertisement
Wayan Vota/Flickr - Not the actual photo

Wayan Vota/Flickr - Not the actual photo

Molte persone si spostano ogni anno. I viaggi che si fanno non sono solo di piacere, ma anche di lavoro o per altre necessità. Chi si muove spesso, in particolare con l'aereo, sa bene che ci sono molte linee guida da tener presenti per evitare di essere fermati ai controlli, ma in pochi sanno che, oltre ai liquidi, ad essere vietati al trasporto sono anche alcuni alimenti. Le motivazioni perché ciò accade sono moltissime, ma il dubbio che forse in molti hanno è: che fine fa il cibo una volta sequestrato?

Per molti sono gli agenti a consumarlo in un secondo momento, ma in realtà non è affatto così e gli alimenti hanno tutt'altro destino. Vediamo qual è.

Advertisement
Pxhere - Not the actual photo

Pxhere - Not the actual photo

In un video pubblicato sul web e realizzato nell'aeroporto John F. Kennedy di New York, Stati Uniti, viene affrontato e spiegato proprio questo argomento. Non tutti sanno, infatti, che non è sempre consentito, soprattutto in alcuni Paesi, il trasporto di cibo. Gli alimenti che più comunemente vengono bloccati ai controlli prima dell'imbarco sono frutta, verdura, ma anche alcune tipologie di latticini e diverse spezie. Le ragioni sono legate alle regole che ogni nazione ha e vanno rispettate in modo ferreo. 

Ma una volta sequestrati, questi prodotti che destino hanno? Nelle immagini è un agente doganale, Ellie Scaffa, a spiegarlo.

Se il pensiero comune è quello che, una volta messo da parte, ci siano persone che lo consumano, si è sulla strada errata. Nessun agente o altro addetto aeroportuale entrerà mai in possesso del cibo, ma questo avrà un destino comune e per nulla positivo. 

Una volta messo insieme, infatti, viene inserito all'interno di un macchinario per la sua definitiva distruzione. In un miscuglio disomogeneo, gli alimenti vengono completamente distrutti. Per evitare che si verifichi un simile spreco, dunque, è sempre bene informarsi su quello che si può trasportare o meno da un Paese all'altro prima di mettere qualunque cosa in valigia, per doverla poi buttare.

Conoscevi già la risposta a questa curiosità o ne sei venuto a conoscenza solo ora?

Advertisement