Ragazzo autistico scrive a mano una lettera di presentazione per un lavoro: "Datemi una possibilità"

Irene Pastori

23 Gennaio 2023

Ragazzo autistico scrive a mano una lettera di presentazione per un lavoro:
Advertisement

C'è ancora un mondo da scoprire dietro condizioni come l'autismo: molte persone hanno stereotipi e pregiudizi, senza sapere che non si tratta di una malattia, ma di una serie di disturbi che possono coinvolgere principalmente il linguaggio e la comunicazione. Il giovane Ryan Lowry, 19 anni, è autistico, riesce a comunicare bene ed ha deciso di abbattere i luoghi comuni e presentarsi nel mondo del lavoro in maniera schietta e sincera. Il giovane ha fatto una proposta piuttosto singolare ai potenziali datori di lavoro, pubblicando una lettera scritta a mano su LinkedIn per chiedere ai selezionatori di dargli una possibilità.

via People

Advertisement

Linkedin - Ryan Lowry

"Caro futuro datore di lavoro, Mi chiamo Ryan Lowry, ho 19 anni, vivo a Leesburg, Virginia, e sono autistico", si legge nella lettera. "Ho anche un senso dell'umorismo unico, sono dotato in matematica, molto bravo con la tecnologia e imparo molto velocemente. Sono interessato a un lavoro nell'animazione o nel settore informatico".

"Mi rendo conto che qualcuno, come Lei, dovrà correre un rischio con me, perché non apprendo come le persone normali. Avrei bisogno di un mentore che mi insegni, ma imparo in fretta, una volta spiegato, capisco tutto. Le prometto che se mi assumerà e mi insegnerà, sarà felice di vedermi ogni giorno, farò quello che mi dirà di fare e lavorerò sodo. Mi dia una possibilità. Attendo sue, Grazie. Cordiali saluti, Ryan Lowry", conclude il giovane.

Linkedin - Ryan Lowry

Ryan ha scattato una fotografia della lettera e l'ha condivisa su LinkedIn, il social network specializzato per la ricerca di un lavoro. Il post ha riscosso molto successo: ha ricevuto migliaia di commenti e reazioni, comprese alcune offerte di lavoro. Ad oggi, infatti, Ryan ha l'imbarazzo della scelta tra le varie aziende che lo hanno contattato.

Al momento, sembra affascinato da un'offerta della società Exceptional Minds per un programma triennale progettato per insegnare alle persone autistiche l'animazione. "Ryan è entusiasta del suo prossimo lavoro e sta preparando il suo curriculum e portfolio. Non avrei mai pensato che sarebbe successo dopo una lettera scritta", ha commentato la sua mamma, Tracy Lowry: "Sono sopraffatta dalla gioia per Ryan. Sono così orgogliosa di lui: ha abbattuto gli stereotipi e si è aperto la strada al mondo del lavoro, aprendo gli occhi anche a molte aziende, che ora saranno più propense ad assumere le persone autistiche senza troppi pregiudizi".

Advertisement