x
La famiglia non lo rispetta perché…
Eredita 4 milioni, ma pretende ancora di dividere l'affitto con il fidanzato

La famiglia non lo rispetta perché è sordo: lui nasconde a tutti di avere una figlia per proteggerla

26 Giugno 2022 • di Isabella Ripoli
3.146
Advertisement

I rapporti tra genitori e figli possono essere la cosa migliore che capita nella vita, ma possono anche essere la peggiore. Se, infatti, non si va d'accordo con un padre, una madre o con entrambi, è difficile mantenere aperto il dialogo e condividere gli eventi belli e brutti della propria esistenza. Una circostanza nella quale si è trovato il protagonista di questa storia. Un uomo che ha combattuto sempre contro il grande pregiudizio della sua famiglia nei suoi confronti. Poiché era sordo, non l'hanno mai rispettato come meritava.

Per tutta risposta, lui ha deciso di non condividere con loro la gioia più grande della sua vita: la nascita di sua figlia. Ma scopriamo insieme i motivi che hanno dato il via a incomprensioni così grandi.

via: Reddit

"Io e mia moglie abbiamo rispettivamente 36 e 35 anni e viviamo lontani dai miei genitori" - così esordisce il protagonista della vicenda in un post su Reddit. Secondo il suo racconto, sin dalla nascita era sordo e la cosa non era mai stata accettata dalla sua famiglia. Nessun membro del nucleo l'aveva mai guardato come una persona "normale", ma in lui avevano sempre e solo visto la disabilità. Motivo per cui, non si erano mai sforzati di creare una relazione ed entrare in sintonia con un figlio "diverso". Una situazione che lo ha fatto soffrire molto e che, negli anni, non è mai cambiata.

"Non si sono mai impegnati per imparare la lingua dei segni e per questo mi hanno sempre escluso dalle loro conversazioni - scrive ancora l'uomo - Quando sono diventato adulto, mi sono trasferito lontano da loro, ho costruito il mio futuro lavorativo e ho incontrato mia moglie. Anche lei non sente e, come me, ha subito lo stesso trattamento: non si sono mai premurati di raggiungerci per conoscerla. Pensano a noi come a due bambini, sono convinti che i miei suoceri ci aiutino a vivere e che non siamo capaci di badare a noi. Per fortuna non è così". 

Poiché questi genitori e suoceri non si sono mai comportati bene con la coppia, quando hanno avuto la loro bambina, i due hanno deciso di tenerli all'oscuro di tutto per evitare che assumessero anche con la piccola gli stessi atteggiamenti di sufficienza avuti con loro. Peccato che, dopo due anni dalla nascita, il fratello dell'autore abbia scoperto tutto e raccontato dell'omissione ai genitori. In risposta la famiglia di lui è andata su tutte le furie e ha dato la colpa alla moglie per la decisione presa: "Sono convinti che sia lei a manovrarmi, ma non è così - ha confessato l'uomo - Mi hanno accusato di avergli precluso la possibilità di essere nonni e di far crescere la bambina senza di loro. Mi hanno trattato sempre male, ma ora mi chiedo se io e mia moglie non siamo stati troppo egoisti nella nostra decisione". 

Gli utenti sono stati d'accordo con la coppia e uniti nel dire che la famiglia di lui non avrebbe fatto altro che cercare di prendere il sopravvento sulla piccola, provando in tutti i modi a farla crescere "lontano" dalla disabilità dei suoi genitori e cercando di insabbiarla come avevano sempre fatto per se stessi. 

Qual è la vostra idea al riguardo?

Tags: FamigliaStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie