Bimba di 4 anni cade dal balcone del secondo piano di casa, ma un passante riesce a prenderla al volo

Marta Mastrogiovanni

22 Giugno 2022

Bimba di 4 anni cade dal balcone del secondo piano di casa, ma un passante riesce a prenderla al volo
Advertisement

Quando si hanno dei bimbi piccoli in casa, non bastano cento occhi e mille attenzioni per far sì che nessuno si metta in pericolo o si faccia male. Purtroppo, gli attimi di distrazione possono capitare in qualunque momento soprattutto in famiglia, se mamma e papà sono molto stanchi. Per fortuna, non tutti gli errori si trasformano in tragedia e l'episodio che è accaduto a Treviso ne è la dimostrazione. Una bimba, infatti, è caduta dal secondo piano di un palazzo nel tentativo di afferrare il tablet che le era scivolato dalle mani. La piccola è stata miracolosamente salvata da un passante che si è accorto appena in tempo di cosa stava accadendo.

via Il Messaggero

Advertisement

Pexels / Not the actual photo

Se spesso abbiamo la sensazione che i miracoli non esistano e che da lassù nessuno ci guidi davvero tenendoci per mano, altre volte sembra difficile pensare il contrario. È forse questo il caso, in cui un giovane si è miracolosamente trovato a passare nel posto giusto al momento giusto. Una bimba di 4 anni, durante un caldo pomeriggio estivo, stava probabilmente giocando in balcone con il tablet quando, senza preavviso, il device le è caduto dalle mani, precipitando dal secondo piano. In quel momento, un giovane che si trovava a passare sotto quei palazzi per caso ha capito immediatamente cosa stava succedendo, una volta visto il tablet precipitare. In un attimo ha alzato lo sguardo verso il cielo e ha visto la bimba precipitare. Nel giro di un istante, il ragazzo è riuscito ad afferrare al volo la piccola che ne è uscita miracolosamente illesa. 

Una vicenda che, soltanto nel raccontarla, mette i brividi, ma che fortunatamente si è risolta nel miglior modo possibile.

Unsplash / Not the actual photo

Sul posto è accorsa la polizia, ma costatando che si era trattato di un incidente e che la bimba non aveva riportato alcuna ferita, non si è proceduto con nessuna indagine o denuncia. La bimba è tornata subito nelle braccia dei genitori che, sicuramente, devono essersi presi un grandissimo spavento. Per loro fortuna e della piccola, in quel momento è passato "un angelo" a salvarla.

Advertisement