La sposa si blocca a metà navata e "canta" una canzone al marito sordo con la lingua dei segni - GuardaCheVideo.it
x
La sposa si blocca a metà navata e…
A 14 anni vende panini tutti i giorni per aiutare i suoi nonni indigenti: Ogni mattina, il preside va a prendere in macchina gli studenti disabili e li accompagna a scuola

La sposa si blocca a metà navata e "canta" una canzone al marito sordo con la lingua dei segni

26 Marzo 2021 • di Simone Fabriziani
8.491
Advertisement

Quando c'è di mezzo l'amore, il resto non conta. Questo sentimento così forte e che accomuna tutti gli esseri umani in forma differente, riesce a travalicare ogni difficoltà che si possa incontrare sul cammino della vita, ogni ostacolo; è proprio vero che chi è profondamente innamorato di un'altra persona non ha occhiali per filtrare la realtà che lo circonda: tutto è chiaro e cristallino, non esistono veli e ipocrisie. Una cosa che hanno imparato nella loro vita Elizabeth e Scott, che si sono conosciuti per caso nel 2016 su una chat per incontri.

immagine: ade londa/YouTube

Elizabeth aveva conosciuto Scott per la prima volta nel 2016, navigando su Tinder, una popolare chat per incontri; i due hanno iniziato amabilmente a conversare, ma il ragazzo non aveva rivelato alla donna che lui era sordo, almeno le prime volte; aveva molto timore che Elizabeth si potesse "spaventare" e non volesse continuare la relazione. Ma la donna, spulciando tra i canali social di Scott, aveva scoperto che il ragazzo suonava nella band degli Australian Deaf Wallabies, un gruppo musicale formato da persone sorde.

Ma Elizabeth non aveva timore, e voleva comunque incontrare e frequentare Scott.

immagine: ade londa/YouTube

Il loro primo appuntamento, come racconta la coppia, è stato un vero e proprio colpo di fulmine e la donna, nonostante sapesse perfettamente che Scott era sordo, non si era mai sentita così "ascoltata" da una persona come con lui nella sua vita. Quello era decisamente un segno del destino, e dopo due anni, Elizabeth e Scott hanno deciso di sposarsi!

La donna, che era già madre di due figli, si è fatta accompagnare all'altare dal maggiore dei due, Dominic, e in quel giorno così emozionante per tutti, aveva deciso di fare una sorpresa commovente e allo stesso tempo straordinaria al suo futuro marito...

Advertisement
immagine: ade londa/YouTube

Elizabeth si è fatta accompagnare dal figlio maggiore Dominic fino all'inizio del corridoio dove sarebbe poi arrivata davanti all'altare, ma senza percorrerlo; Scott la stava aspettando dall'altra parte e non capiva perché la sua futura sposa non si avvicinasse; ecco però che arriva la sorpresa commovente: partono le note della canzone romantica "A Thousand Years" di Christina Perri e la donna inizia a "cantarla" per Scott utilizzando l'Auslan, la lingua dei segni utilizzata in Australia.

Scott riusciva a comprendere circa il 60% delle parole delle persone studiando il movimento delle labbra generalmente, per questo motivo Elizabeth aveva deciso che avrebbe imparato alla perfezione quel linguaggio dei segni per fargli comprendere alla perfezione le parole romantiche di quella canzone che gli stava dedicando...

immagine: ade londa/YouTube

Quando Scott ha iniziato a capire qual era la natura della sorpresa, non ha potuto fare a meno di iniziare a piangere, profondamente commosso da quella dedica musicale così emozionante per tutti gli invitati. Un momento unico nel suo genere che è stato visto da centinaia di migliaia di utenti su YouTube, dove è stato pubblicato il video nel 2018.

Lo ammettiamo, un momento del genere ha fatto sgorgare qualche lacrima di troppo anche a noi; auguriamo a Elizabeth e Scott una vita piena di amore, di soddisfazioni e di tantissima serenità!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie