Didattica a distanza tra le caprette: a Trento, bimba di 10 anni studia all'aperto e aiuta il papà con gli animali - GuardaCheVideo.it
x
Didattica a distanza tra le caprette:…
15 donne che hanno rinunciato alla tinta e sfoggiano orgogliose la naturale bellezza dei capelli grigi Vive in una famiglia povera ma a 6 anni è già un genio della matematica: gli assegnano una borsa di studio

Didattica a distanza tra le caprette: a Trento, bimba di 10 anni studia all'aperto e aiuta il papà con gli animali

22 Marzo 2021 • di Marta Mastrogiovanni
1.591
Advertisement

La pandemia che ha colpito il mondo intero, a partire dal 2020, ha messo a dura prova l'esistenza e il mantenimento delle nostre abitudini più radicate. Tutti soffriamo del fatto di non poter abbracciare i nostri cari o i nostri amici, ma i bambini sono tra coloro che, probabilmente, risentono maggiormente di tutte le misure restrittive. Sappiamo bene quanto sia difficile distanziare i bambini dell'asilo o, semplicemente, far funzionare la DAD, ovvero, la didattica a distanza portata avanti dalle scuole per salvare il programma scolastico annuale e continuare un percorso di apprendimento con gli studenti. La DAD ha dimostrato di poter funzionare in casi di emergenza come quello che il nostro Paese e il mondo intero stanno vivendo, seppur con le sue difficoltà intrinseche.

A Trento, c'è chi ha fatto di necessità virtù: Fiammetta, una bambina di 10 anni, studia al computer ad alta quota, tra il pascolo di capre sorvegliato da suo padre.

Con gran parte delle Regioni italiane in zona rossa, molte famiglie si sono dovute adattare alla situazione corrente, soprattutto per quanto riguarda la didattica a distanza: come fare quando due genitori lavorano? Il problema è reale, ma c'è chi è riuscito ad arginarlo molto bene, traendo vantaggi su più fronti. Fiammetta studia e dialoga tramite il suo computer con i compagni di classe e la maestra, nonostante si trovi a 1000 metri di quota e con 350 capre a farle da sfondo. La madre di Fiammetta è un'operatrice sociosanitaria, di conseguenza non può seguirla sul posto di lavoro; il padre, Massimiliano, invece, è un ex-operario edile che, da 3 anni, ha deciso di tornare alle sue origini e dedicarsi alla pastorizia in montagna.

"Fiammetta è molto brava a scuola e l'ambiente montano le insegna l'importanza di adattarsi. I problemi logistici li risolviamo grazie all'hotspot del telefonino. Per fortuna la connessione è buona in Val di Sole" ha dichiarato Massimiliano. Nessun problema, allora, per Fiammetta: studia e rimane aggiornata con il programma e, quando serve, aiuta il papà nella gestione degli animali. D'altronde, la scuola e la montagna offrono alla bambina strumenti diversi ma pur sempre efficaci e completi per la sua formazione.

Tags: ScuolaBambiniStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie