Visite di parenti ed amici ai neonati: cosa fare e cosa non fare assolutamente - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Visite di parenti ed amici ai neonati:…
La sposa chiede all'amica malata di cancro di non farle più da damigella: non vuole foto con una persona calva Anche se sei una mamma premurosa, non dimenticarti di trovare tempo per te stessa

Visite di parenti ed amici ai neonati: cosa fare e cosa non fare assolutamente

16 Ottobre 2020 • di REDAZIONE
1.374
Advertisement

Ogni nuova nascita porta con sé gioia e voglia di festeggiare. Sentimenti questi che coinvolgono non solo i genitori del nascituro ma anche i parenti e gli amici. È infatti risaputo che una volta rientrati a casa con il proprio bebè si verrà subissati di visite di persone vicine desiderose di conoscerlo e coccolarlo; nonostante le buone intenzioni che muovono questi gesti ci sono diversi fattori che comunque dovrebbero spingere a desistere.

Stanchezza, allattamento e creazione di nuovi legami

immagine: pixabay

Si sa che ogni bambino per il proprio genitore è la creatura più speciale dell'universo, ma c'è da tenere presente che la magia dei primi momenti con lui va divisa con la stanchezza provocata dalla scarsa quantità e la poca qualità delle ore di sonno. Chi ha un figlio sa infatti che spesso la notte la si passa svegli e che se magari il neonato si appisola durante il giorno si hanno altre tremila cose da fare quindi niente relax. Per la madre subentra poi la difficoltà dell'allattamento al seno; anche se è qualcosa di estremamente naturale infatti ci vuole tempo perché il piccolo impari a mangiare nel modo giusto e soprattutto perché arrivi a saziarsi e si senta appagato. Senza dimenticare inoltre che ogni famiglia ha bisogno di tranquillità e concentrazione per legare con il bebè e capire da ogni piccolo gesto se ha fastidi o se ha bisogno di qualcosa di particolare in quel momento.

Spazi da riorganizzare e contaminazioni da evitare

immagine: pixabay

Piatti nel lavello, vestiti in disordine, giocattoli sparsi in ogni stanza.. può essere davvero estenuante ricevere visite proprio nel momento in cui la propria casa sembra reduce da un terremoto, oltre al fatto che ogni adulto convive con migliaia di batteri per lui non nocivi ma che potrebbero esserlo per un neonato che ancora non ha sviluppato i propri anticorpi. Un esempio pratico: un raffreddore per noi può essere addirittura una bronchiolite per lui. Se non si può evitare l'ingresso di amici e familiari nelle abitazioni dei neo genitori possiamo almeno consigliare di non toccare il bambino se prima non si hanno le mani pulite ma soprattutto di alleggerire il carico dei padroni di casa portandogli qualcosa di utile come spesa o cibo già pronto!

Tags: BambiniSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie