Peyo, il cavallo da terapia che ogni mese "visita" i pazienti più fragili negli ospedali per dargli conforto - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Peyo, il cavallo da terapia che ogni…
Dei bulli prendono di mira un bimbo di 3 anni solo perché ha i capelli rossi: la madre denuncia l'episodio sui social A volte, essere stanchi di sembrare sempre forti è un segnale di grande forza d'animo

Peyo, il cavallo da terapia che ogni mese "visita" i pazienti più fragili negli ospedali per dargli conforto

11 Marzo 2020 • di Simone Fabriziani
1.137
Advertisement

La storia del cavallo Peyo e del proprietario e compagno di corse Hassen è soprattutto la storia di un incontro tra un appassionato pilota di dressage e uno stallone veramente particolare. Siamo nel 2011: Hassen e Peyo sono noti per le loro competizioni e le loro esibizioni. Peyo non è un cavallo a cui piace essere catturato o coccolato, ha il suo carattere forte, tuttavia, al termine di alcuni spettacoli e concorsi, questo stallone sceglieva sempre alcune persone dal pubblico, si avvicinava a loro e decideva di trascorrere del tempo con loro.

Jusqu’au bout... et même après 🤜🏻 📷 Jessica Rodrigues Antarès Sellier Kevin Bacon's Team LM Equitom Theault @Hassen Bouchakour

Pubblicato da Les Sabots Du Coeur su Giovedì 27 febbraio 2020

Dopo tanta osservazione, tempo e pazienza, Hassen comprende: il suo cavallo sceglie sempre persone che sono moralmente, fisicamente e psicologicamente deboli. Decide di rivolgersi agli specialisti: cliniche veterinarie, ma anche neurologi, psicologi, psichiatri e vari medici specializzati al fine di cercare di comprendere questo atteggiamento; dopo 4 anni di ricerche scientifiche approfondite, si scopre che il cavallo Peyo è anche in grado di rilevare tumori  e anche a percepire i casi di fine vita.

È così che dopo anni di gare e spettacoli ippici, il duo Hassen/Peyo lascia il fronte del palcoscenico per entrare in un mondo radicalmente diverso: quello della medicina , della solidarietà e della dignità umana. Adesso, il bellissimo puledro fa visita ai malati negli ospedali di Francia ogni mese, ed ogni 30 giorni viene portato in 6 ospedali della nazione francese per alleviare le sofferenze dei ricoverati con il dono dell'empatia.

Peyo ovviamente è sempre accompagnato e sottoposto a rigidi controlli sanitari ogni volta che entra in un ospedale: dalla pulizia del pelo al corpo interamente disinfettato, fino alla perfetta rasatura. Peyo, grazie al suo dono dell'empatia, sceglie in quale stanza di ospedale entrare e a chi donare conforto.

Solitamente, i reparti che Peyo e Hassen visaitano sono quelli dedicati ai pazienti affetti da Alzheimer, oppure i reparti di Psichiatria, Geriatria, Pediatria e delle Cure Palliative.

Advertisement

L'iniziativa dell'associazione Les Sablots Du Coeur, che adesso si prende cura del cavallo Peyo e delle sue visite ospedaliere, è orgogliosa del "dono" che possiede questo meraviglioso stallone. Un vero e proprio cavallo da terapia che con il solo potere dell'empatia, si avvicina alle persone più fragili per regalargli un'esperienza veramente unica.

Bravo Peyo!

Tags: AnimaliBambiniStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie