L'amore non va mai elemosinato: se l'altro non ti apprezza, meglio passare oltre - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
L'amore non va mai elemosinato: se l'altro…
Uno degli alunni è sordo: tutta la classe impara il linguaggio dei segni per non farlo sentire escluso I popcorn potrebbero essere un rimedio naturale contro l’invecchiamento precoce: lo rileva uno studio!

L'amore non va mai elemosinato: se l'altro non ti apprezza, meglio passare oltre

38.757
Advertisement

Un pensiero che dovremmo tenere tutti ben a mente è che non si possono elemosinare amore, amicizia o attenzioni, perché si tratta sentimenti spontanei che ognuno dovrebbe essere interessato a coltivare nella propria vita, indipendentemente dalla convenienza che essi comportano. Ciò significa che se una persona ci ama davvero, troverà il tempo e il modo per investire parte della sua vita con noi, in uno scambio naturale e spontaneo: questo è l'amore. Diffidiamo e stiamo alla larga da chi pensa solo a se stesso e ci ricopre di indifferenza ― vuol dire che non ci merita.

immagine: Unsplash

Non meritiamo persone che si perdono in chiacchiere e che cercano solo la convenienza, il loro comodo, ma qualcuno che stia al nostro fianco e che ci valorizzi senza pretendere nulla in cambio. L'amore non può essere mosso da interesse personale, ma deve essere un naturale scambio reciproco che viene mantenuto in vita senza alcun tipo di sacrificio. 

Non esiste "la mancanza di tempo", esiste piuttosto la "mancanza di interesse", perché quando qualcuno è intenzionato a starci accanto farà di tutto per creare spazio e tempo, all'interno della sua vita, da dedicarci. Per non elemosinare più amore, devi innanzitutto avere rispetto per te stessa ― solo così potrai riceverne dall'esterno. La persona che meriti è quella che "ti sceglie" e ti apprezza per come sei. 

immagine: Unsplash

Ciò che spesso è alla base di alcuni fallimenti emotivi sono le speranze e le aspettative troppo alte, che contribuiscono a farci percepire come "mancanza di interesse" gli atteggiamenti degli altri. Entriamo in una gabbia mentale per cui quello che ci dicono gli altri ci appare come un inganno e, per questo, proviamo un forte dolore emotivo. Il dolore emotivo è alla stregua del dolore fisico: dobbiamo imparare a riconoscerlo e a dargli importanza, così come riconosciamo un mal di testa ― non lo ignoriamo. 

Dobbiamo quindi imparare dal nostro dolore emotivo, dall'esperienza, per poter lavorare su noi stessi, senza aspettare che il tempo guarisca le cose. Il tempo non guarirà proprio un bel niente, le ferite non possono essere curate per magia...

Se stai vivendo un momento di forte ingiustizia emotiva, ricorda: non alzare il telefono, non scrivere messaggi ― non sottometterti all'indifferenza che hai ricevuto e ai silenzi ingiustificati. Non cercare chi sembra non sentire la tua mancanza. Non aspettare chi non riesce a valorizzarti. Smetti di elemosinare le loro attenzioni e il loro amore.

Advertisement
immagine: Unsplash

Se qualcuno ti trascura o non ti apprezza, non vuol dire che qualcun altro non possa amarti per quello che sei. Mettiti in uno stato mentale in cui "scegli l'amore", scegli di dialogare con te stesso e con gli altri attraverso questo bene prezioso di cui ti sei privato troppo spesso. Scegliere di amare significa decidere di confrontarsi con i propri fantasmi, con i propri vissuti e con la propria idea di amore, sentendo la voglia di combattere quelle paure interiori che pensiamo di non poter più cambiare. Scegliere l'amore è una ricerca di se stessi, è un prendersi cura delle proprie ferite interiori e cercare di comprendere il proprio Io più a fondo.

Per amare dobbiamo imparare a non trattenere, ma a lasciare andare: bisogna costruire, non distruggere. Per costruire occorre individuare cosa costruire e perché costruire e per fare ciò è necessario riconoscere, ammettere, interpretare ed accettare le proprie sensazioni.

Per entrare a contatto con le nostre emozioni più profonde dobbiamo sbarazzarci di una sola cosa: la paura. La paura è un'emozione ingannevole che tende a "nascondere" e a non farti sentire davvero il peso delle tue sensazioni e dei tuoi pensieri. Finché non l'affrontiamo ci sembrerà un mostro imbattibile, uno scoglio insuperabile, ma se invece impariamo a familiarizzarci, comprenderemo che l'amore e noi stessi siamo molto più forti di questo insidioso sentimento.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie