Un bambino di 4 anni è diventato miope perché la nonna lo ha fatto giocare con lo smartphone ogni giorno per ore - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un bambino di 4 anni è diventato miope…
Nessun bambino può essere felice vedendo i genitori che si sbraitano contro in continuazione Per i 60 anni questa donna si concede una trasformazione così incredibile che la stessa figlia stenta a riconoscerla

Un bambino di 4 anni è diventato miope perché la nonna lo ha fatto giocare con lo smartphone ogni giorno per ore

13.599
Advertisement

Quante volte ci è capitato di vedere intorno a noi bambini "tenuti a bada" da genitori o parenti tramite uno smartphone o un tablet?

Video, musica, giochi, cartoni animati: gli strumenti "smart", di cui oggi quasi ognuno di noi dispone, possono far divertire i più piccoli, certo, ma possono anche causare danni importanti.

Lo dimostra pienamente quello che è capitato a un bambino taiwanese di appena quattro anni. Al piccolo, affidato alla nonna dai genitori durante le loro ore di lavoro, è stato permesso di giocare e guardare video con il telefono tutti i giorni, ininterrottamente per diverse ore.

Troppe, tuttavia, per i suoi giovani occhi, che un giorno hanno cominciato a restituire al bimbo immagini sfocate. Allarmato, ha avvertito i genitori, che lo hanno portato a fare un check-up in ospedale.

Da lì la diagnosi: miopia. Il medico ha messo in guardia il padre e la madre sui rischi legati all'utilizzo troppo intenso dei dispositivi.

La luce blu che emettono gli schermi, infatti, può causare questa patologia oculare, oltre che accelerare la degenerazione maculare. La miopia è curabile, certo, ma la degenerazione maculare rappresenta un danno irreversibile e più serio.

L'età media di chi usa i dispositivi tecnologici portatili sta via via calando, e questo è indubbiamente un rischio. Gli esperti avvertono che i danni derivanti dall'esposizione prolungata alla luce blu sono ancora relativamente sconosciuti.

Così, sempre secondo i medici, è bene non abusare di tablet e smartphone, e alternare il tempo che passiamo allo schermo con qualche interruzione, magari ritrovando un po' di contatto con il "mondo reale".

Solo così potremo difenderci (e difendere i nostri figli, o nipoti) dal rischio di incorrere in una vera e propria "miopia digitale".

Tags: BambiniSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie