Mentre porta suo figlio a scuola, nota le sue mani rovinate: la verità le riempirà il cuore di gioia - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Mentre porta suo figlio a scuola, nota…
Il professore obbliga gli studenti a chiudere a chiave gli smartphone e lancia una Secondo i neuroscienziati, dimenticarsi le cose è sinonimo di intelligenza

Mentre porta suo figlio a scuola, nota le sue mani rovinate: la verità le riempirà il cuore di gioia

42.672
Advertisement

Quando si decide di mettere su famiglia, in particolare se numerosa, bisogna in continuazione fare i conti con le spese che si devono affrontare. A qualsiasi fascia di età, i figli impongono spese davvero ingenti, ed un buon genitore cerca sempre di non far mancare nulla, anche se gli costa tanti sacrifici.

Lo sa bene Cassandra Lane, mamma di 5 splendidi figli, che insieme al marito ha più volte dovuto tirare la cinghia per garantire alla prole tutto ciò di cui aveva bisogno. Abbigliamento, attività sportive, libri scolastici... i suoi figli hanno sempre avuto tutto: in particolare l'amore e la comprensione, quelli non sono mai mancati nella loro casa. Ed è proprio per l'amore che prova, che la donna ha voluto condividere un episodio toccante che ha a che fare con suo figlio Zeke.

Tutto è iniziato quando Cassandra stava accompagnando suo figlio a farsi la foto per l'album scolastico, alla fine dell'estate. Ad un tratto ha guardato le sue mani, ed ha notato le sue unghie scure. Lei conosceva bene quelle mani: erano le stesse che aveva suo padre, e le stesse che aveva suo marito quando lavorava instancabilmente per procurare il necessario alla famiglia numerosa. Suo figlio Zeke, ormai grande, era solito impiegare l'estate lavorando in un'officina, contribuendo così all'economia famigliare.

In quel momento lei, vedendolo a disagio, gli ha detto di non preoccuparsi, perché a scuola avrebbero scattato dei ritratti al volto. Ma si sbagliava.

Al loro arrivo gli studenti erano vestiti di tutto punto e si posizionavano per fare le loro foto a mezzo busto. Cassandra ha iniziato a sentirsi in colpa. Era stata davvero una buona madre? Quello che il ragazzo aveva ricevuto dalla sua famiglia, era abbastanza? Suo figlio non aveva una macchina nuova, non aveva vestiti costosi e di certo conduceva una vita diversa rispetto a molti suoi coetanei. Questi pensieri l'hanno resa triste e insicura per vari giorni, facendola addirittura piangere.

Advertisement

Un giorno ha deciso di condividere i suoi pensieri proprio con il figlio, il quale affettuosamente ha reagito con un grande sorriso.

"Perché sei dispiaciuta?" le ha risposto "Per avermi insegnato che devo lavorare per avere ciò che desidero? Per avermi insegnato il valore dei soldi? Per avermi insegnato che non tutto mi è dovuto?". La conversazione con il ragazzo ha lasciato la mamma molto rassicurata e con il cuore gonfio di amore.

Alcuni giorni dopo, Zeke ha portato suo fratello minore a comprare una canoa, che avrebbe pagato con i soldi che si era guadagnato lavorando. E lei, vedendolo, si è sentita davvero orgogliosa di lui... e di se stessa.

A tutti i genitori: non abbiate mai paura del confronto, quando si tratta di beni materiali; la felicità di un figlio non si misura con i videogiochi, i vestiti o gli smartphone costosi. L'amore, la forza di volontà e i valori sono l'unica eredità che si porterà dentro per il resto della vita.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie