10 oggetti che in origine avevano un uso del tutto diverso da quello che conosciamo - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
10 oggetti che in origine avevano un…
Ecco perché liberare un pesce rosso nell'ambiente può essere molto pericoloso 13 segreti che i dipendenti delle compagnie aeree hanno finalmente rivelato

10 oggetti che in origine avevano un uso del tutto diverso da quello che conosciamo

3.105
Advertisement

Nella vita quotidiana usiamo degli oggetti che però non sappiamo che in passato avevano un utilizzo del tutto diverso. Nessuno di noi ad esempio fa caso al giorno in cui indossa una maglietta o un paio di pantaloni neri: non molto tempo fa però questo colore aveva un particolare significato nell'abbigliamento e di certo non veniva indossato casualmente. Le curiosità non sono finite qua, ecco 15 casi in cui l'uso di alcuni oggetti è cambiato con il tempo. 

1. Coca Cola

immagine: © flickr

La bevanda fu inventata dal farmacista John Pemberton: il nome è costruito da due dei suoi ingredienti principali, le noci di cola e le foglie di coca. Inizialmente si trattava di una vera e propria medicina che lo stesso farmacista raccomandava ai soldati in guerra per trattare disturbi del sistema nervoso. Fu poi creata una versione "light" della Coca Cola che fu immessa sul mercato e che rese celebre il marchio. 

2. Vestiti neri

Fino al 1920 il vestito nero era sinonimo di lutto in famiglia, e doveva essere indossato fino a due anni dopo il tragico evento. A scardinare questa usanza fu la stilista Coco Chanel: nel 1926 realizzò il suo famoso vestito nero, in memoria del suo amato. Il vestito fu apprezzato dalle più grandi dive ed ottenne fama mondiale. Da quel momento i vestiti neri smisero di essere legati ai lutti. 

Advertisement

3. Il karaoke

immagine: © pixabay

Il termine karaoke deriva da due parole giapponesi: Karappo, che significa vuoto, e Okesutura, ovvero orchestra. Il karaoke consiste infatti in delle tracce musicali in cui manca un elemento, spesso la voce del cantante. Si pensa sia nato nella città giapponese di Kobe, precisamente in uno snack bar in cui si doveva esibire una famosa band: non potendo più venire all'ultimo momento, il proprietario del locale pensò bene di farsi registrare le tracce senza la voce, e di far cantare gli ospiti per intrattenerli. Fu un vero successo!

4. Il didò

Questo gioco per bambini nasce come un prodotto per la pulizia della carta da parati annerita dal camino. Con la comparsa delle coperture in materiali plastici non venne più utilizzato: fu una parente dell'inventore a trovargli un secondo impiego. Essendo un'insegnante lo fece provare ai bambini della sua classe, ai quali piacque molto. Venne quindi commercializzato sostituendo il detergente con un colorante non tossico. 

5. Tapis roulant

Un prototipo dei moderni tapis roulant fu ideato da Sir William Cubitt, nel 1818: pensò di far macinare il grano ai i prigionieri inattivi, disponendoli in fila e facendo tenere loro una barra di legno. I detenuti dovevano muoversi scendendo una scala infinita. 

6. Post -it

immagine: © pixabay

La colla adesiva che si trova sul retro dei foglietti è stato un errore: il Dr. Spencer Silver ne voleva una molto più forte. Fu un suo collega a proporgli di trovare un secondo uso alla colla, ormai prodotta in grandi quantità. Pensò quindi di applicarla su dei fogli di carta per poterli staccare e attaccare più volte, senza lasciare residui sulla superficie. 

7. Tacchi

immagine: © pixabay

Nell'antico Egitto i tacchi venivano indossati da coloro che erano incaricati di eseguire importanti riti religiosi. Li usavano però anche i macellai per tenere al sicuro i piedi dal sangue. Nell'antica Persia invece le scarpe con i tacchi servivano agli arcieri per mantenere l'equilibrio. In epoche successive i tacchi erano riservati ai membri dell'aristocrazia.

8. Il pluriball

immagine: Aiza Zainol/Flickr

Il pluriball, questo è il nome tecnico, fu inventato dagli ingegneri Alfred Fielding e Marc Chavannes come rivestimento di pareti, nel 1957. L'idea non ebbe successo e i due si resero conto che lo stesso materiale poteva essere ottimo per gli imballaggi: diventò famoso nel mondo proprio per le sue capacità protettive. 

9. Cuscini

Nell'antica Cina un buon cuscino non era morbido, anzi quest'ultimi erano reputati inutili. Erano preferiti di gran lunga quelli più duri, fatti di bambù, porcellana, bronzo o legno, perché si pensava proteggessero da spiriti maligni. 

10. Vasellina

I dipendenti delle aziende petrolifere hanno sempre combattuto con la presenza di una sostanza gelatinosa, prodotta dal petrolio stessa, che si accumulava nelle conduttore: fu il chimico Robert Chesebrough ad analizzare questa sostanza ed a trovargli numerosi impieghi: fu commercializzata con il nome di Vasellina e divenne famosa per i suoi disparati usi. 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie