Vuole solo 15 persone al suo funerale: "Chi non si è mai preoccupato per me non deve esserci"

Marta Mastrogiovanni

28 Dicembre 2022

Vuole solo 15 persone al suo funerale:
Advertisement

Nella vita bisogna cercare di circondarsi di persone con cui si va d'accordo, con cui condividere momenti di amore e di gentilezza. La vita è troppo breve per serbare rancore, per odiare o per trascorrere le proprie giornate ad ascoltare le lamentele di qualcuno. Spesso, purtroppo, i familiari sono i primi a non essere la compagnia "di viaggio" ideale: anche se parenti, non è detto che ci sia tutto questo grande affetto che spinge ogni Natale, o festa comandata, a ritrovarsi intorno a una tavolata o davanti al camino. La signora di cui vi stiamo per raccontare ha deciso, in modo molto originale, di non far finta di niente e di decidere chi delle persone a lei care meritava davvero di assistere al suo funerale. Ma vediamo la storia nei dettagli.

via La Nacion

Advertisement

María Paz Fuentes Fernández ne aveva avuto abbastanza, quando era ancora in vita, di chi probabilmente fingeva di essere suo amico o, comunque, si sforzava palesemente di tenere a lei, voltandole poi le spalle nel momento del bisogno. La donna ha pagato una testata giornalistica affinché, quando sarebbe stato "il suo momento", pubblicasse chi potesse assistere al suo funerale e a tutte le attività legate alla sua dipartita: dalle visite alle pompe funebri, alla veglia, fino alla sepoltura. L'idea, oltre che originale, ha messo in risalto quante poche persone fossero comprese in quella lista: soltanto 15 sono state ammesse al funerale della donna. Da questo dato significativo, si evince chiaramente come la donna non fosse affatto contenta della maggior parte delle sue relazioni, specialmente con i suoi familiari.

Il messaggio della donna è stato pubblicato con ironia da un utente su Twitter, forse proprio perché non ci si aspetterebbe mai che qualcuno pianifichi così chiaramente una cosa del genere.

Spain woman tables list of names that will attain her funeral A woman in Spain organized for her obituary to be...

Pubblicato da Chima Godson su Sabato 12 giugno 2021

Il messaggio della donna recitava così: 

"Seguendo i miei principi e la mia particolare maniera di decidere le cose, dispongo che: dato che la mia famiglia non è più di sangue da molto tempo, impongo la mia ultima volontà in modo che solo le persone che menziono qui di seguito possano partecipare al mio funerale, alla visita all'impresa di pompe funebri, in chiesa e al cimitero: Fina García Vázquez, Juan Pedro Tejero García, Antón Montenegro, Segundo Viñas, Carmelita, Julián Francés, Rosa, Ana Tere Fernández, Ascensión Rodríguez, Susana, Silvia, Noelia, Pilar Lema, Ricardo e Juan. Al resto delle persone che non si sono mai preoccupate della mia vita, auguro loro di continuare fino a dove sono arrivate".

Non c'è da stupirsi se molti utenti hanno applaudito al lugubre messaggio della donna, convenendo sul fatto di odiare l'ipocrisia della maggior parte della gente: "Vedere che qualcuno piange per te quando magari non ti salutano per strada da 30 o 40 anni è persino offensivo", ha scritto un utente.

Voi cosa ne pensate?

Advertisement