x
"Ho detto a mio figlio di non condividere…

"Ho detto a mio figlio di non condividere più il pranzo con il suo migliore amico: la madre si è infuriata"

22 Novembre 2022 • di Irene Pastori
1.130
Advertisement

Quando si mandano i propri figli a scuola è facile affezionarsi anche ai loro amici: in fondo sono loro coetanei ed è sempre bello vedere i propri piccoli legare e condividere le proprie esperienze con gli altri. Ma fino a che punto è giusto preoccuparsi anche degli amici dei propri figli?

Questa è la domanda che si è posta di recente una giovane mamma, che aveva preso l'abitudine di preparare il pranzo per suo figlio e per il suo migliore amico in difficoltà, fino a quando non è stata costretta a fare una scelta drastica per motivi economici, scatenando una lite con la madre del ragazzo.

via: Reddit

"Mio figlio Gregory ha 13 anni. Ha appena iniziato la terza media. Anche il suo amico Peter e sono amici fin dalle elementari. L'anno scorso ho notato che Gregory, ogni giorno, dopo la scuola, era affamato. Tornava a casa e mangiava qualcosa. Ho pensato che fosse un dodicenne e ho lasciato perdere", ha raccontato la donna. "Tuttavia, c'era qualcosa che mi tormentava e, anche se all'inizio Gregory non mi diceva nulla, alla fine mi ha detto che Peter andava a scuola sempre senza cibo e lui gli dava parte del suo", ha proseguito. Così da quel giorno la donna ha cominciato a preparare due pranzi: uno per suo figlio e uno per il suo migliore amico.

"Quest'anno le cose sono diverse. I soldi sono pochi per motivi personali e francamente, visto il costo della vita, ho deciso di non spendere cifre esorbitanti per sostenere il figlio di qualcun altro. Ho fatto sedere Gregory e gli ho detto che gli avrei preparato un pranzo solo per lui. Sono stata estremamente chiara: non condividerlo con nessuno, compreso Peter", ha spiegato la mamma.

"Gregory ha seguito le mie istruzioni, finché un giorno della scorsa settimana ho ricevuto una telefonata dalla madre di Peter. Era furiosa per il fatto che avevo tagliato fuori Peter senza una sola parola. Le ho chiesto da quando fosse diventata mia la responsabilità di dar da mangiare a suo figlio e lei ha risposto che se avesse saputo che non avrei mandato Gregory a scuola con "troppo cibo", se ne sarebbe occupata lei stessa. Le ho chiesto se si ricordava perché avevo iniziato a mandarlo a scuola con due pranzi e mi ha riattaccato. Ho affrontato la situazione in modo sbagliato?", ha chiesto la donna.

Il web non le ha dato completamente ragione, affermando di aver sbagliato a non aver segnalato alla scuola la situazione di disagio del migliore amico di suo figlio: "Penso che siate circa al 50%. È comprensibile che non possiate assumervi l'onere di nutrire Peter. Ma non hai detto di aver contattato qualcuno della scuola per metterlo al corrente della situazione. Ci sono persone che si occupano di questo tipo di vicissitudini", ha commentato un utente.

Voi cosa ne pensate?

Tags: ScuolaWtfStorie
Advertisement
Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie