I nonni non spazzolano i capelli al nipote durante la quarantena perché "i maschi non portano i capelli lunghi"

Marta Mastrogiovanni

10 Marzo 2022

I nonni non spazzolano i capelli al nipote durante la quarantena perché
Advertisement

La pandemia di Covid-19 ha cambiato enormemente le nostre abitudini e percezioni; oltretutto, per alcune persone è stata una vera e propria sfida organizzarsi al meglio dopo che un virus ha stravolto le loro vite. Ad esempio, una mamma ha spiegato su TikTok di come abbia dovuto spedire il figlio di 8 anni, positivo al Covid, a casa dei nonni a trascorrere la quarantena. La donna, purtroppo, rischiava serissimi problemi di salute in caso si fosse positivizzata ed ha così pensato di far passare la quarantena al figlio a casa dei nonni. Dopo tre settimane lo ha ripreso a casa e ha fatto un'amara scoperta: i nonni non avevano aiutato il bambino a spazzolarsi i capelli nemmeno una volta. I lunghissimi capelli del bimbo erano diventati un groviglio indistricabile sulla nuca, tanto da costringere la madre a tagliarli. La motivazione per così tanta negligenza nei confronti di un bambino malato? "I maschi non portano i capelli lunghi".

via TikTok / xanthehorrorfan

Advertisement

TikTok / xanthehorrorfan

La donna, il cui nome utente su TikTok è "xanthehorrorfan", è rimasta sconvolta quando è andata a riprendere suo figlio: possibile che i nonni non lo avessero aiutato nemmeno una volta a spazzolarsi i capelli? Il bambino sa pettinarsi da solo, ovviamente, ma la mamma ha sottolineato che spesso ha delle difficoltà a spazzolare bene i capelli sulla nuca. Quando la mamma ha saputo la motivazione per cui i genitori non si erano presi cura dei capelli del nipote, è rimasta talmente sconvolta da ripromettersi di non lasciare mai più suo figlio nelle loro mani. 

Inoltre, la mamma ha spiegato che il bambino si stava facendo crescere i capelli da almeno 4 anni, con l'intento di tagliarli tutti insieme e donarli a "Wigs for Kids", un'associazione che da oltre 40 anni si impegna nel donare parrucche a bambini e adolescenti che devono sottoporsi a chemioterapia. 

TikTok / xanthehorrorfan

"I suoi nonni si sono rifiutati di aiutare a causa delle loro convinzioni personali e hanno affermato che mio figlio è responsabile per i suoi capelli arruffati", ha affermato la mamma.

Il bambino è stato fortemente trascurato dai nonni durante la quarantena e non appena la mamma lo ha riavuto alle sue cure, lo ha portato dal barbiere per tagliare la massa di capelli ormai intricatissima. In un video su TikTok viene mostrata la scena in cui il piccolo si fa tagliare i capelli, almeno quelli più rovinati., con grande dispiacere.

Advertisement

Cosa ne pensate di questa storia? Molti utenti hanno espresso la loro solidarietà nei confronti della madre e del bambino, ma altri hanno inaspettatamente dichiarato che quei capelli fossero troppo lunghi per un bambino. Scriveteci la vostra opinione nei commenti!

Advertisement