Viveva con la sua famiglia in un rifugio per senzatetto, oggi è un Maestro di scacchi a soli 10 anni - GuardaCheVideo.it
x
Viveva con la sua famiglia in un rifugio…
Oggetti scambiati per qualcos'altro: 17 effetti esilaranti della pareidolia sul nostro cervello Anziana di 87 anni è al lastrico:

Viveva con la sua famiglia in un rifugio per senzatetto, oggi è un Maestro di scacchi a soli 10 anni

17 Maggio 2021 • di Marta Mastrogiovanni
680
Advertisement

"Il mio nome è Tani e credo nei miracoli" è il titolo del libro che racconta l'incredibile ascesa di un bambino di 8 anni nel mondo degli scacchi. Ma non di un bambino qualsiasi, bensì di Tani, un ragazzino nigeriano che è stato costretto a scappare dal suo Paese di origine a causa delle persecuzioni religiose, e a rifugiarsi a New York. Qui, ha vissuto con i suoi genitori in un rifugio per senzatetto ma, per fortuna, riusciva ad andare a scuola. Ed è stato proprio a scuola che è nata la sua passione per un'attività extrascolastica davvero importante: il gioco degli scacchi! Tani ha imparato a giocare a 8 anni e, nel giro dei tre anni successivi, ha raggiunto il grado di Maestro di scacchi. Per lui si sono improvvisamente aperte diverse strade, grazie esclusivamente al suo talento e alla generosità di chi ha conosciuto la sua storia.

via: GoFund Me

Tani viveva con la sua famiglia in condizioni di estrema povertà, poiché era arrivato dalla Nigeria in un nuovo Paese senza praticamente nulla, se non la curiosità che contraddistingue i bambini. A soli 8 anni, il piccolo Tani ha mostrato di avere un grande talento per il gioco degli scacchi. Il coach di scacchi ha notato subito che Tani era decisamente portato per la materia e ha voluto inserirlo nella sua classe. I genitori di Tani non avevano certamente soldi extra per poter far partecipare il figlio a questo genere di attività, ma essendo una condizione molto particolare, la scuola ha esentato Tani da ogni tipo di tassa aggiuntiva. Il piccolo ha, dunque, partecipato alle lezioni di scacchi e nel giro di poco tempo ha anche iniziato a partecipare a delle vere e proprie gare, vincendo sistematicamente ogni incontro.

Anche i suoi genitori si sono resi conto di quanto fosse bravo con gli scacchi, ma non avendo alcun mezzo per promuoverlo, hanno provato ad aprire una pagina di raccolta fondi su GoFund Me. Una scelta azzeccatissima, in quanto la vita di Tani è cambiata letteralmente nel giro di 24 ore: sono arrivate moltissime donazioni, per un totale complessivo di circa 255.000$! Tani, dopo soli tre anni di allenamenti, ha raggiunto il grado di Maestro nazionale di scacchi. Non ha battuto nessun record, in quanto ha davanti a sé molti altri esempi di bambini prodigio che a soli 12 anni sono diventati Grandi Maestri degli scacchi (vedi  Sergey Karjakin), ma è comunque molto orgoglioso del risultato raggiunto. Tani si allena ogni giorno dopo scuola per 10 ore, per migliorare sempre di più il suo livello. Sa bene che la strada è ancora lunga, ma il ragazzo ha un modo molto positivo di vedere le cose: quando gioca e, ad esempio, non vince, non si concentra sulla sconfitta ma su ciò che ha imparato. "Dico a me stesso che non perdo mai, ma che imparo solo", ha detto Tani, "Perché quando perdi, commetti un errore, ma sai che imparerai anche qualcosa da quell'errore: è così che si impara, in generale. Quindi perdere è comunque un modo di vincere qualcosa".

Complimenti a questo bambino!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie