Poliziotta salva la vita di un uomo mentre era in servizio e viene licenziata: 15 anni dopo ottiene giustizia - GuardaCheVideo.it
x
Poliziotta salva la vita di un uomo…
A 70 anni decide di vivere la vita da pensionata a bordo del suo furgone: una scelta avventurosa Quest'uomo ha costruito una città immaginaria in scala 1:6 per dimenticare un trauma che gli ha sconvolto la vita

Poliziotta salva la vita di un uomo mentre era in servizio e viene licenziata: 15 anni dopo ottiene giustizia

25 Aprile 2021 • di Simone Fabriziani
2.327
Advertisement

Lottare strenuamente per quello che riteniamo giusto ripaga sempre, anche se magari occorre del tempo prima che la giustizia faccia il suo corso. Tantissime sono le storie di perseveranza che terminano con un lieto ed inatteso finale felice, e quella che vogliamo raccontarvi oggi fa proprio parte di queste storie vere incredibili ed emozionanti. Fate la conoscenza di Cariol Horne, una poliziotta statunitense in pensione che ha atteso ben 15 anni prima di essere definitivamente reintegrata e scagionata.

via: CBS News
immagine: CBS News/YouTube

Cariol Horne aveva da sempre lavorato come agente di polizia a Buffalo, negli Stati Uniti, ma il 2006 è stato l'anno che le ha cambiato definitivamente la vita e che la ha fatto vivere momenti di vero inferno: nel novembre di quell'anno, Cariol si pera presentata con altri suoi colleghi agenti nel luogo di un arresto, ma sapeva perfettamente che qualcosa non andava...

Il suo collega Gregory Kwiatkowski aveva ammanettato il sospetto ma non prima di averlo preso ripetutamente a pugni e averlo stretto in una morsa soffocante per fare in modo che non potesse muoversi e fuggire via; Cariol sapeva che il comportamento del collega era del tutto inaccettabile, così ha affrontato di petto Gregory e lo preso dal colletto, cercando di salvare la vita di Neal Mack, il sospettato che nel frattempo stava rischiando seriamente di soffocare...

immagine: CBS News/YouTube

Per questo suo gesto di semplice dignità umana ed etica, Cariol è stata sospesa dal suo incarico come poliziotta di Buffalo, ad un anno dal suo atteso pensionamento dall'arma; ma il peggio doveva ancora arrivare, perché il suo collega Gregory la ha citata poi in giudizio per diffamazione ed ha addirittura vinto la causa: 65.0000 dollari di risarcimento pecuniario e morale.

Da quel momento, Cariol è sprofondata in uno dei periodo più bui della sua vita: "La mia vita è stata sconvolta, non avevo più una casa, non avevo soldi, ero indigente, ho sofferto di depressione e disturbo da stress post-traumatico a causa dell'incidente. È stato semplicemente orribile!"

Advertisement
immagine: CBS News/YouTube

Ma nel 2018 le cose sono iniziate a cambiare: Gregory Kwiatkowski è stato chiamato a giudizio per un reato di "forza fisica irragionevole" compiuto ai danni di quattro adolescenti di colore nel 2009, e per questa azione è stato condannato a quattro mesi di prigione federale, mentre il giudice ha finalmente ribaltato la sentenza su Cariol Horne, stabilendo che aveva agito nella correttezza nel lontano 2006: finalmente poteva recuperare lo stipendio perduto dopo il licenziamento e la sua pensione: "È assolutamente meraviglioso che dopo 15 anni ora riesca a respirare un po' più facilmente!"

Adesso Cariol sta spingendo per una legislazione chiamata Cariol Law (legge di Carol), che consentirebbe agli ufficiali di polizia di intervenire se il loro collega sta diventando troppo violento nei confronti di un sospettato di reato. Un piccolo passo verso l'innalzamento di valori universali legittimi quali l'etica lavorativa e la dignità umana. 

Bravissima, Cariol!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie