Tutta la scuola impara la lingua dei segni per dare il benvenuto ad una bimba sorda di 6 anni - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Tutta la scuola impara la lingua dei…
15 animali domestici che nessuno voleva per la loro particolarità ma che alla fine hanno conquistato tutti Un'artista ripara le buche a Messina costruendoci sopra dei coloratissimi mosaici

Tutta la scuola impara la lingua dei segni per dare il benvenuto ad una bimba sorda di 6 anni

3.033
Advertisement

Per fare davvero inclusione bisogna partire dalle basi, insegnando ai bambini modi e mondi alternativi, sia a scuola che in famiglia. Ad esempio, alla Dayton Consolidated School, negli Stati Uniti, tutti i piccoli studenti hanno imparato 20 frasi e parole nella lingua dei segni per dare il benvenuto a Morey Belanger, una bimba di 6 anni con problemi uditivi. Morey è stata la prima studentessa con disabilità uditive ad iscriversi alla Dayton, così gli insegnanti della scuola hanno deciso di accoglierla al meglio, cercando di far imparare a tutti un po' di frasi per poter comunicare. Perché comunicare è essenziale e nessuno deve essere lasciato indietro.

via: CNN

Hanno fatto davvero un bel lavoro gli insegnanti e gli studenti della Dayton Consolidated School, per accogliere la piccola Morey Belanger in prima elementare. Nei corridoi dell'edifico e all'interno delle classi sono stati appesi dei cartelli che riportassero le indicazioni per comunicare alcune frasi e parole nella lingua dei segni. Inoltre, il primo giorno di scuola, l'istituto ha ingaggiato una "Cenerentola" per accogliere la piccola e per cantare a tutti i bambini nella lingua dei segni.

La preside dell'istituto, Kimberly Sampietro, ha dichiarato che l'arrivo della piccola Morey ha ampliato gli orizzonti di tutti gli studenti e di tutto il personale scolastico, portando a scuola una cultura a cui nessuno era mai stato esposto precedentemente. Per integrare la lingua dei segni nelle lezioni quotidiane, la preside a chiesto agli insegnanti di frequentare dei corsi appositi, anche online, per imparare bene la lingua. 

Advertisement

La mamma della piccola Morey è molto emozionata e si dice fortunata per tutti gli sforzi che la scuola fa per accogliere sua figlia: "I bambini la abbracciano, l'ammirano, la vogliono vicino e vogliono relazionarsi con lei". 

La notizia ci riempie il cuore di gioia e speriamo che "esperimenti" simili non rimangano soltanto dei bei gesti isolati da elogiare, ma che possano essere riprodotti con lo stesso impegno ed entusiasmo in tutte le scuole.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie