Una bambina di 12 anni inventa un orsacchiotto nascondi-flebo per tranquillizzare i piccoli pazienti ricoverati - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Una bambina di 12 anni inventa un orsacchiotto…
Le albicocche non sono solo gustose: ecco 5 proprietà benefiche che sicuramente non conoscevi Questo ragazzo autistico riesce a disegnare intere città a memoria e le sue opere hanno dell'incredibile

Una bambina di 12 anni inventa un orsacchiotto nascondi-flebo per tranquillizzare i piccoli pazienti ricoverati

9.633
Advertisement

Per un bambino ammalarsi e finire in ospedale è un'esperienza molto difficile. Invece della sua casa, ha intorno a sé fredde corsie e persone estranee; ed ovviamente i trattamenti e le cure non fanno che rendere il tutto più pauroso.

Questa stessa esperienza è toccata alla piccola Ella Cusano, una bambina di 12 anni del Connecticut, che a 7 anni ha saputo di essere affetta da una malattia autoimmune molto aggressiva. Da quel momento ha iniziato ad entrare ed uscire dalle strutture mediche, sottoponendosi a diverse terapie. Eppure la piccola ha voluto trarre da questa sua condizione l'ispirazione per creare qualcosa di bello e positivo.

immagine: medi-teddy.org

Durante le ore trascorse nelle stanze d'ospedale, Ella si è concentrata ad osservare le flebo, un accessorio quasi onnipresente durante i trattamenti. Ricordava che le prime volte la flebo, con tutti i suoi tubi e gli aghi, l'aveva spaventata moltissimo. Era possibile rendere le flebo più gradevoli alla vista?

immagine: medi-teddy.org

Così la bambina ha preso un giorno forbici e colla a caldo ed ha cominciato a tagliuzzare: è venuto così fuori il prototipo di "Medi Teddy", l'orsacchiotto che nasconde le flebo senza intralciare il lavoro degli infermieri.

Infatti il simpatico orsacchiotto copre la sacca della flebo (e con essa i liquidi contenuti all'interno, spesso poco piacevoli da vedere), ma lascia agli infermieri la possibilità di controllare il livello e il flusso nella parte posteriore.

Advertisement
immagine: medi-teddy.org

Visto l'entusiasmo dei medici e del personale di servizio alla vista del bozzetto, la bambina ha deciso di portare avanti la sua idea, brevettando il piccolo aiutante di peluche e lanciando una raccolta di fondi per donarli alle strutture ospedaliere infantili.

Un'idea semplice che però potrà addolcire un po' la permanenza dei piccoli pazienti.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie