Si pente dei suoi tatuaggi e comincia a oscurarli: ecco il risultato a più di metà dell'opera (+ VIDEO)

Marco Bonavolontà image
di Marco Bonavolontà

22 Gennaio 2024

Si pente dei suoi tatuaggi e comincia a oscurarli: ecco il risultato a più di metà dell'opera (+ VIDEO)
Advertisement

Un tatuaggio è più che un ricordo: si tratta di un segno indelebile sulla propria pelle, qualcosa destinato a non svanire mai del tutto. Per questo viene in genere consigliato di riflettere molto bene prima di "marchiarsi a vita", tornare indietro è assai complicato, dispendioso e doloroso.

Tuttavia se proprio ci si è pentiti di un tatuaggio fatto, magari in gioventù, ci si può affidare alle più moderne tecniche come la rimozione laser. La protagonista di questa storia, però, ha deciso di procedere in maniera del tutto differente: tatuarsi ancora per coprire i suoi vecchi tatuaggi!

Advertisement

La storia di Kat Von D

La storia di Kat Von D

@thekatvond/Instagram

La donna di cui ci stiamo apprestando a parlare è Kat Von D, ovvero una tatuatrice, modella e attrice di 41 anni piuttosto nota: può contare più di 9 milioni di follower sui social. 

A fare notizia ultimamente una sua decisione piuttosto originale: fare in modo che tutti i suoi precedenti tatuaggi non fossero più visibili. La 41enne aveva circa l'80% del suo corpo ricoperto di tatuaggi, ma ha deciso che quei disegni e quelle scritte non la rappresentavano più: la sua soluzione è stata quella di aggiungere altro inchiostro sulla sua pelle per annerire ogni parte tatuata.

Il risultato ottenuto dall'operazione ha lasciato sconcertate numerose persone: la donna ora ha le braccia quasi completamente tatuate di nero, come fossero un unico blocco di inchiostro, buona parte dell'addome e della schiena sono state ricoperte solo parzialmente.

Ma Kat non intende fermarsi finché ogni singolo tatuaggio non verrà del tutto ricoperto, in maniera omogenea, dal nero inchiostro. Cosa l'ha spinta a un tale cambiamento così drastico?

Advertisement

Le ragioni di Kat Von D

@thekatvond/Instagram

"Avevo un gran numero di tatuaggi fatti in alcuni periodi più bui della mia vita... adesso non mi sento più la stessa persona e quei tatuaggi non rappresentano più la mia persona", ha dichiarato Kat.

"Forse ad alcune persone sta bene avere sul proprio corpo dei tatuaggi che rappresentano chi erano in passato. Personalmente io ero stufa di svegliarmi la mattina - guardarmi allo specchio - e vedere costantemente quei promemoria di chi ero.", ha aggiunto la donna.

Per esaudire il suo desiderio di far sparire quei tatuaggi, non più voluti, Kat si è sottoposta a interminabili sessioni affinché il suo corpo venisse ricoperto di nero: 40 ore totali di tempo suddivise in 17 sessioni. Dunque ha sopportato una discreta quantità di dolore e ha stimato che per finire le ci vorranno ancora almeno un'altra 10ina di ore!

Quando le è stato domandato come mai non ha optato per la rimozione con il laser e ha piuttosto scelto una copertura così drastica lei ha risposto: "aveva iniziato a rimuovere i tatuaggi con il laser, ma ne avevo davvero troppi e dunque non era la soluzione migliore per me". Infine ha dichiarato di adorare il suo nuovo look dove sfoggia interi "blocchi" di inchiostro nero: "so che non è per tutti come stile, ma amo vedermi come una tavola nera: è come aver azzerato tutto in un certo senso".

A contribuire alla sua scelta pare abbia influito molto la volontà di convertirsi al cristianesimo, ma proprio per via del suo aspetto unico in tantissimi hanno storto il naso. Voi cosa ne pensate di questa vicenda?

Advertisement