Perde un martello in giardino, ma trova un tesoro dal valore di 1.75 milioni di sterline

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

21 Gennaio 2024

Perde un martello in giardino, ma trova un tesoro dal valore di 1.75 milioni di sterline
Advertisement

Come reagireste se vi dicessero che, nascosto nel giardino di casa vostra, c'è uno dei testori più grandi della storia? Sarebbe un sogno ad occhi aperti e il modo per poter guadagnare tanto denaro senza faticare troppo. Non è una cosa del tutto impossibile, ma quello che è accaduto a un cittadino inglese, il quale ha scoperto qualcosa di incredibile nella sua fattoria.

Vi spieghiamo meglio come sono andate le cose.

Advertisement

Il ritrovamento

Il ritrovamento

Fæ/Wikimedia commons - CC BY-SA 3.0 DEED

La storia risale al 1992 quando Peter Whatling, proprietario di una fattoria, ha perso il suo martello nel terreno davanti casa. Alla ricerca dell'utensile, l'uomo si è reso conto di aver trovato molto di più: il tesoro più grande che sia mai stato trovato in Gran Bretagna e risalente all'età dei romani. Ad oggi è conosciuto come il tesoro di Hoxne, dal nome del luogo in cui è stato ritrovato nel Suffolk, ed è conservato ed esposto in parte presso il British Museum di Londra. 

Cucchiai in argento, monete d'oro e d'argento, gioielli, ricco vasellame di ogni tipologia: gli oggetti rinvenuti erano davvero tanti e avevano un valore stimato di circa 1,75 milioni di sterline, esattamente quelli che sono stati dati al fattore come ricompensa per aver avvisato tempestivamente le autorità. Non toccare nulla, ma avvisare subito l'Unità Archeologica della zona, ha fatto si che potesse essere indagata la storia, la posizione, la divisione degli oggetti, ricostruendo un'ipotesi di origine. 

Ecco il motivo per cui le autorità hanno "premiato" Whatling. Premio che ha deciso di dividere con un suo amico. Perché?

Advertisement

Un tesoro condiviso

Un tesoro condiviso

Mike Peel/Wikimedia commons - CC BY-SA 4.0 DEED

Whatling era a casa sua e proprietario dell'intero suolo, eppure quando ha trovato il tesoro dell'antica Roma, ne ha diviso l'intero valore con un amico, Eric Lawes, un giardiniere in pensione. Non trovando il suo martello, il proprietario di casa si è rivolto all'amico per avere un aiuto. Così Eric ha portato con sé il suo metal detector e ha iniziato la ricerca. Dopo poco, invece di trovare il martello, ha iniziato a rinvenire monete antiche e oggetti di ogni tipo.

Avendo cercato insieme e avendo trovato l'uno accanto all'altro i metalli preziosi, quando le autorità hanno stimato il ritrovamento per un valore di 1,75 milioni di sterline, che sono state corrisposte al proprietario della fattoria, quest'ultimo le ha divise con il compagno. Trovare quella fortuna non era stato solo merito di Whatling, ecco perché si era sentito in dovere di ricompensare anche Eric per l'aiuto. Senza di lui e il suo metal detector non avrebbe mai saputo quello che ogni giorno "calpestava", ma avrebbe solo continuato a cercare il martello perduto.

Avresti agito come quest'uomo?

L'unione delle forze ha contribuito a portare alla luce uno dei tesori più preziosi del Regno Unito, favorendo non solo l'arricchimento tramite ricompensa dei due "scopritori", ma l'intera nazione che ha potuto esporre orgogliosa simile ritrovamento. 

Un'incredibile e fortuita scoperta che, se ci pensiamo bene, non sarebbe mai stata fatta se ad essere smarrito non fosse stato che un semplice martello da lavoro. 

Nei panni del proprietario del terreno, però, avresti mai diviso un bottino così alto come ha fatto lui?

Advertisement