Treviso, una casa di riposo allestisce separatori trasparenti per abbracciare i propri cari in tutta sicurezza - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Treviso, una casa di riposo allestisce…
Un uomo di 81 anni non può far visita alla moglie ricoverata, così le fa una serenata nel cortile dell'ospedale Taglio di capelli fai-da-te: un salone di bellezza condivide una tecnica semplice e bizzarra per accorciarli

Treviso, una casa di riposo allestisce separatori trasparenti per abbracciare i propri cari in tutta sicurezza

09 Novembre 2020 • di Simone Fabriziani
2.133
Advertisement

Con l'arrivo della seconda ondata di Covid-19 in tutta Italia, ad essere maggiormente colpiti dalle terribile conseguenze della pandemia sono le persone più fragili, le più anziane, quelle che magari vivono da tempo protette all'interno delle mura di una casa di riposo e che non possono vedere e stare accanto ai loro famigliari a causa del distanziamento fisico preventivo. Cosa si può fare per questi padri, madri e nonni in un momento così delicato?

immagine: Facebook

Nella casa di riposo Domenico Sartor di Castelfranco Veneto, nella provincia di Treviso, i famigliari più stretti e gli ospiti possono abbracciare i loro nonni in tutta sicurezza: l'RSA ha difatti predisposto dodici postazioni con separatori di vetro; ad ogni postazione ci sono dei guanti da indossare inseriti nella parete per poter toccare ed abbracciare di nuovo la persona anziana: non solo abbracciare, ma grazie anche alla dotazione di cuffiette e microfono, i famigliari possono intrattenere una conversazione con gli ospiti della RSA.

Le parole della direttrice del centro di Castelfranco Veneto Elisabetta Barbato, ha così commentato la bellissima iniziativa: " Per i pazienti è necessario “poter garantire nuovamente un contatto fisico, dato che niente è più confortevole di un abbraccio: è un gesto empatico, aumenta l’autostima, dà energia e permette al nostro organismo il rilascio di endorfine e di ossitocina. Noi abbiamo sempre ricercato il benessere fisico, mentale ed emotivo dei nostri ospiti e questa struttura rientra in un macroprogetto più ampio, che vede un nuovo approccio multidisciplinare sviluppato insieme all’Università di Padova".

Un'iniziativa degna di nota che porta sollievo ai pazienti isolati della casa di riposo e i loro famigliari in un momento così' delicato e in tutta sicurezza!

Al Centro Servizi alla Persona Domenico Sartor torniamo ad abbracciarci 👵💚🧑 Oggi si è svolta la conferenza di...

Pubblicato da Centro Servizi alla Persona Domenico Sartor su Lunedì 26 ottobre 2020
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie