Come riconoscere le persone che parlano con noi sinceramente? Ecco alcuni suggerimenti

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

31 Dicembre 2023

Come riconoscere le persone che parlano con noi sinceramente? Ecco alcuni suggerimenti
Advertisement

Poter dire di avere un amico sincero, una persona di cui fidarsi completamente e alla quale confidare le proprie paure, i propri segreti e le necessità, non è una cosa scontata. Ci sono persone che proprio non riescono ad essere autentiche e sincere fino in fondo, ma mettono in atto comportamenti discutibili e potrebbero non essere così leali come pensiamo. 

Ma ci sono dei segnali dai quali possiamo capire più o meno facilmente quando una persona è onesta con noi e non corriamo il rischio che vada in giro a raccontare le nostre intimità? La risposta è si. Ecco, allora, che vogliamo condividere alcuni suggerimenti per riuscire a scoprire quando una persona non è completamente autentica.

Advertisement

Comportamenti a cui far caso

Comportamenti a cui far caso

Friends of Europe/Flickr - Not the actual photo

La prima cosa a cui badare, quando si intrattengono relazioni con una persona e si vuole capire se è davvero sincera con noi, è notare in che modo si relaziona e come gestisce o i rapporti interpersonali. Ci sono caratteristiche comportamentali, infatti, che possono metterci sull'attenti e grazie alle quali possiamo capire se è il caso di frequentarla o meno. 

  • Persone manipolative e giudicanti. Chi non agisce in modo sincero lo dimostrerà cercando di manipolare chi gli sta accanto per portarlo a pensare nel suo stesso modo, così da non innescare contrasti. Riconoscere una persona non sincera, vuol dire imparare a capire quando il giudizio che da essa arriva ha delle fondamenta e quando no. In questo caso, bisogna comprendere che sta solo cercando di sminuire per apparire al meglio rispetto a noi e farci sentire di valore inferiore.
  • Persone piene di sé. Sminuire gli altri, vuol dire pensare di essere i migliori, di non sbagliare mai e di essere convinti di tutto ciò che si fa. Se chi ci sta accanto non fa altro che vantarsi, sottolineare quanto sia bravo e competente, e che dovremmo agire nel suo stesso modo, è arrivato il momento di allontanarci: potrebbe nuocere alla nostra autostima.
  • Cambiano sempre idea. A seconda di come va il vento, ecco che la loro rotta potrebbe cambiare. Le persone poco sincere non sono in prevalenza coerenti, ma si muovono in base alle "mode", cercando sempre l'accettazione degli altri e di spiccare rispetto a chi hanno accanto. Non fanno per noi!
  • Compaiono solo per necessità. Non ci cercano se non per chiederci qualcosa? Lasciamo stare, sono uomini o donne poco onesti e non possiamo certo aspettarci autenticità da loro, né tantomeno che siano leali.

Advertisement

Come si esprimono le persone non sincere...

Come si esprimono le persone non sincere...

SHVETS production/Pexels - Not the actual photo

Oltre ai comportamenti, al modo in cui si relazionano con noi o con gli altri, ci sono anche espressioni che moltissime persone "disoneste" usano e che potrebbero essere campanelli d'allarme in caso di dubbi sulla veridicità di quanto ci viene detto. Vediamo insieme a quali far caso nello specifico per capire chi abbiamo davanti. 

  • "Non spettava a me dirti questa cosa". Chi abbiamo davanti sente il bisogno di confessare qualcosa che potrebbe anche evitare. Ci dà un'informazione che per noi non è necessaria, ma che rappresenta uno sfogo per il nostro interlocutore, o un modo per sminuire altri ai nostri occhi e convincerci che lui o lei è quello sincero e non l'altro. Diffidiamo da chi non vorrebbe, ma fa comunque un'azione o dice qualcosa che potrebbe essere tranquillamente evitata
  • "Solitamente non faccio questo". Se di solito non lo fai perché iniziare proprio in quel momento? Chi usa queste espressioni non è mai del tutto sincero. Certo, ci sono delle eccezioni come per ogni cosa, ma sta a noi capire chi abbiamo davanti e quanto questo modo di parlare potrebbe essere un intercalare o un segnale di mancanza di autenticità.
  • "Fidati, è così". Se non vedo, non credo: recita un famoso motto. E dovrebbe essere così in molti casi. Fidarsi degli altri va bene, ma soprattutto quando ci vengono comunicate negatività, che sia sul lavoro, nella vita privata o in mille altre situazioni, non è possibile e nemmeno giusto affidarsi solo a quanto ci viene detto dagli altri. Bisogna verificare e, se qualcuno cerca di convincerci di qualcosa usando questa frase, potrebbe essere proprio quello il momento per indagare più a fondo.
  • "Non lo faccio con gli altri, ma con te si". È un modo di dire, di rafforzare la comunicazione che ci vorrebbe convincere di essere speciali, di avere un posto privilegiato nella mente e nel cuore del nostro interlocutore, e potrebbe essere vero. Ma se qualcosa ci dice che la sincerità non è la caratteristica predominante di chi ci sta davanti, proprio questa espressione potrebbe confermarcelo.

Conclusioni

Dunque, stiamo attenti ai comportamenti e alle parole delle persone con cui interagiamo. La sincerità e la correttezza non sempre sono una caratteristica di uomini e donne, e se abbiamo qualche dubbio, prima di confidarci o parlare di altre persone, accertiamoci che l'altro sia corretto. 

Questi piccoli suggerimenti potrebbero darci una mano. Certo, non hanno una precisione scientifica, ma in qualche occasione potrebbero rivelarsi utili.

Advertisement