"Voglio che sia gentile ma non uno zerbino": le toccanti parole della mamma di una bimba bullizzata - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
"Voglio che sia gentile ma non uno zerbino":…
16 animali che si sono messi comodi nelle posizioni più strane ed esilaranti Trovano una cagnolina con una commovente richiesta d'aiuto appesa al collo e le regalano una nuova vita

"Voglio che sia gentile ma non uno zerbino": le toccanti parole della mamma di una bimba bullizzata

30 Settembre 2020 • di Simone Fabriziani
936
Advertisement

Quando nostro figlio sia affaccia per la prima volta alla realtà della scuola, noi genitori siamo sempre molto preoccupati e in ansia per come affronteranno questo salto dalla comodità della casa alla giungla della classe, dei coetanei, degli insegnanti e dell'apprendimento. Una delle ragioni di maggiore ansia per i genitori che devono affrontare l'inizio della scuola è quello del bullismo, un'insidia pericolosa che può colpire tutti in nostri figli indistintamente.

Una dura lezione che ha dovuto imparare questa mamma, che ha raccontato il suo sfogo su un post Facebook pubblicato dalla scrittrice Angela Anagnost-Repke, dopo che ha scoperto che la sua bambina veniva sistematicamente bullizzata da due ragazze più grandi di età di lei: " Tesoro", ho detto. “Perché vuoi essere amica di queste ragazze? Ti fanno sentire felice o triste? "
Lei ha giocato con una delle sue trecce sfilacciate e poi si è asciugata le lacrime. "Sono triste", ha risposto.

"Guarda", ho detto. “Arriverà un momento in cui dovrai decidere se questi amici sono degni di te. Sì, puoi comunque essere gentile, ma questo non significa che dovresti passare il tuo tempo con loro se continuano a farti sentire male". La verità è che mia figlia vuole solo adattarsi. Vuole sentirsi accettata. Vuole amici. Ma all'età di sei anni, sta ancora imparando come significhi vera amicizia. Sì, voglio che mia figlia sia sempre gentile.

La verità però è che non voglio crescere uno zerbino. Spero di insegnare a mia figlia a trattare tutte le persone con gentilezza, anche quando non la tratteranno allo stesso modo. Ma sicuramente non significa che lei debba restare con loro, perché una delle lezioni più importanti che posso insegnarle è l'autostima e quando è ora di allontanarsi."

Le parole di questa mamma risuonano nelle orecchie di tutti i genitori che la hanno condivisa nel tempo; e se fosse nostro figlio quello a venire bullizzato? Cosa spiegheremmo al nostro piccolo? Gli diremo di allontanarsi nonostante voglia semplicemente essere accettato?

Tags: BambiniStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie