È malato di cancro e non può più lavorare nei campi: i vicini si mobilitano e lo aiutano con il raccolto - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
È malato di cancro e non può più…
Campionessa olimpica e modella: ha la Sindrome di Down e una grande forza con cui ha realizzato i suoi sogni Una mamma commossa fotografa il suo compagno attuale e il suo ex marito mentre escono dall'ospedale con i figli

È malato di cancro e non può più lavorare nei campi: i vicini si mobilitano e lo aiutano con il raccolto

01 Maggio 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
7.057
Advertisement

Ci sono persone che nella vita, più di altre, devono lottare per ottenere ogni cosa. Non ci sono sempre motivazioni che lo spieghino, eppure è proprio così: tante cose che molti danno per scontate, per altri sono difficili e lunghe da raggiungere. Lo sa bene Carl Bates, agricoltore statunitense dell'Illinois, che da tempo combatte contro un cancro allo stadio terminale.

Per lui, purtroppo, non poter lavorare a causa della malattia significa non potersi sostentare, aggiungendo sofferenze a una situazione già molto complicata. Quello del raccolto, per ogni contadino, è un momento fondamentale, in cui si ottengono i frutti della propria fatica: Carl ha rischiato di non poterlo fare, ma fortunatamente in suo aiuto sono corse tante persone dal grande cuore.

via: FOX59 News

Quando l'uomo si è reso conto che sarebbe stato durissimo portare a termine il raccolto, ha davvero temuto il peggio. Le sue coltivazioni rischiavano di andare perdute, e non avrebbe potuto far fronte alle sue spese mediche. È stato proprio a quel punto, però, che è successo qualcosa di incredibile e inaspettato. 

Un vero e proprio esercito di agricoltori del posto, provenienti da varie zone che circondano i terreni di Bates, è corso a dargli una mano. La notizia che Carl si trovava in difficoltà, del resto, aveva presto fatto il giro del vicinato, ed è bastato poco perché tutti si organizzassero al meglio per fornire il supporto di cui aveva bisogno.

Vedendoli arrivare nella sua proprietà, Carl è rimasto incredulo: non avrebbe mai immaginato una mobilitazione simile in suo favore. All'aiuto dei vicini, poi, si è aggiunto anche quello di alcune aziende che hanno donato attrezzature e cibo per Bates e la sua famiglia. In circa 10 ore, il raccolto è stato portato a termine negli oltre 180 ettari del suo terreno: un lavoro che da solo, e in quelle condizioni di salute, Carl non avrebbe mai potuto svolgere.

Insomma: un gesto di altruismo e generosità che è bello poter raccontare; una di quelle storie che, in mezzo a tanta negatività, hanno il potere di farci tornare un sorriso e un po' di fiducia nel prossimo.

Advertisement
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie