Spesso pensiamo che chi soffre d’ansia abbia bisogno di essere calmato, invece vuole solo sentirsi compreso - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Spesso pensiamo che chi soffre d’ansia…
Rompono il canestro del campetto comunale e si offrono di fare lavori socialmente utili per ripagarlo Questa cagnolina è salita da sola sull'autobus e ha aspettato il padrone che l'ha abbandonata

Spesso pensiamo che chi soffre d’ansia abbia bisogno di essere calmato, invece vuole solo sentirsi compreso

25 Ottobre 2019 • di Davide Bert
4.746
Advertisement

Chiunque può sperimentare sentimenti d’ansia nell’affrontare situazioni difficili o momenti di stress, tuttavia nella maggior parte dei casi tutto passa e si supera senza grandi problemi. Viceversa le persone ansiose vivono questa condizione costantemente, in un continuo stato di allarme e di malessere che difficilmente può essere compreso da chi sta accanto. Soffrire d’ansia non è sentirsi banalmente “nervosi” ma è una lotta interiore che si ripete ogni singolo giorno.

immagine: Max Pixel

Le manifestazioni di agitazione vengono spesso confuse, sminuite o ignorate del tutto, perché sostanzialmente considerate un’esagerazione di un problema che in realtà non esiste. Di solito davanti ad un individuo palesemente ansioso le persone reagiscono dicendogli di “calmarsi”, come se il soggetto in questione avesse scelta e bastasse semplicemente volerlo.

La questione è molto più complessa di quanto si pensi, e se l’ansioso avesse controllo su ciò che gli accade di sicuro farebbe di tutto per smettere di star male, di essere così emotivamente vulnerabile e insicuro. Per giunta il non riuscire a dominare le sue emozioni fa sentire chi soffre d’ansia ancor più frustrato, anormale, e in preda al senso di colpa per non essere capace di venirne fuori.

immagine: Pxhere

Ciò di cui ha davvero bisogno un ansioso è di essere compreso, sostenuto e sapere che chi gli sta accanto, familiare, amico o partner che sia, è lì per ascoltare senza giudicare. Essere consapevoli di non restare da soli nell'affrontare i propri demoni interiori è di grande conforto, ed è il primo passo verso una possibile guarigione.

Tra le cose più utili che si possono fare per aiutare chi soffre d’ansia vi è informarsi sul disturbo, cercando di capire davvero di cosa si tratti, liberandosi di falsi miti e preconcetti. Conoscere il problema è un buon modo per sviluppare empatia ed essere veramente di supporto a chi quotidianamente cerca di superarlo per tornare a godere di una vita serena finalmente senza più angoscia e paura.

Tags: SalutePsicologia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie