Un cane perde la vita due ore dopo aver giocato in acqua: l’appello a tutti i proprietari per evitare un pericolo insidioso - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un cane perde la vita due ore dopo aver…
Ecco cosa devi fare IMMEDIATAMENTE quando trovi delle uova di zecca Ti mangi le unghie? Ecco secondo gli psicologi quale potrebbe essere il motivo

Un cane perde la vita due ore dopo aver giocato in acqua: l’appello a tutti i proprietari per evitare un pericolo insidioso

33.615
Advertisement

Uno dei piaceri più grandi dell’avere un cane è trascorrere del tempo di allegria all’aria aperta, in un prato o magari al mare, in modo che queste meravigliose creature possano dare libero sfogo alle loro energie. Anche nei momenti più spensierati esistono però dei pericoli in agguato, rischi per la salute degli amici a 4 zampe che nella maggior parte si ignorano. Una simile eventualità è successa a Jen Walsh che ha purtroppo perso il suo fedele compagno per un incidente evitabile.

L’episodio è avvenuto quando la famiglia Walsh si è recata un giorno al lago per una giornata all’insegna dello svago insieme all’inseparabile chnauzer di nome Hanz. Quest’ultimo ha passato quasi un’ora in acqua giocando a riportare un bastone ogni volta che gli veniva lanciato.

Da principio il cucciolo era vispo come al solito, ma dopo un po’ il suo comportamento è diventato strano, ha cominciato a dare segni di stanchezza e fare pipì in maniera incontrollata. I Walsh hanno immediatamente portato Hanz dal veterinario ma nonostante la tempestività dell’intervento non c’è stato nulla da fare.

Solo in seguito è emersa la verità su cosa era davvero accaduto allo chnauzer di casa, Hanz aveva perso la vita a causa di un’intossicazione da acqua conosciuta come iponatriemia. Si tratta di una condizione abbastanza frequente tra i cani, che porta ad assumere involontariamente eccessive quantità di liquido, con un repentino calo dei livelli di sodio.

Le cellule del corpo si riempiono di acqua e si gonfiano, comprese quelle del cervello. Quando ciò accade è inevitabile che l’organismo ceda. Una simile eventualità non è frequentissima ma nemmeno così rara, in quanto i cani non sono sempre consapevoli di quanta acqua debbano bere o stiano bevendo.

Advertisement

Il pericolo maggiore è proprio per gli esemplari di piccola taglia che non hanno sufficiente massa corporea per assorbire liquidi ed espellerli naturalmente prima che raggiungano livelli tossici nel corpo. Ciò può accadere ad esempio quando i cuccioli giocano in giardino con il tubo dell’acqua, al mare o come accaduto ad Hanz al lago.

I sintomi sono di solito: perdita di appetito, minzioni frequenti e incontrollate, vomito, vertigini, debolezza, gonfiore, pupille dilatate, difficoltà di respirazione. L’accaduto è stato riportato dai Walsh sui social e in breve tempo ha ricevuto circa 80mila condivisioni. Lo scopo è sensibilizzare i proprietari di cani su questo insidioso pericolo ed evitare che succedano incidenti simili a quello del loro amatissimo Hanz.

 

Tags: CaniStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie