10 cose che avvengono al tuo corpo quando non bevi abbastanza acqua - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
10 cose che avvengono al tuo corpo quando…
Abbiamo sempre usato i contenitori di alluminio per conservare i cibi: ecco quali rischi si corrono L'intera casa prende fuoco con la bambina all'interno, ma l'azione del pit bull le salva la vita

10 cose che avvengono al tuo corpo quando non bevi abbastanza acqua

30.293
Advertisement

Una delle lezioni fondamentali sul nostro corpo che si apprende fin da bambini a scuola è che esso è composto per il 60% di acqua; una percentuale che monta al 75% per i muscoli e all'85% per il cervello.

Questi numeri chiariscono in maniera sintetica e lampante che l'acqua è di vitale importanza per l'essere umano; ma, nonostante ciò, molte sono le persone che non prendono abbastanza sul serio la propria idratazione, rischiando così di incorrere in una serie di problemi di salute.

Meglio quindi fare attenzione a questi 10 sintomi del fatto che non beviamo a sufficienza, ed è ora di cominciare a farlo.

immagine: pexels
  • 1. BOCCA ED OCCHI SONO ASCIUTTI. Se la bocca e le labbra secche sono un chiaro indice di disidratazione, anche una scarsa produzione lacrimale può essere dovuta al fatto di non bere abbastanza; tuttavia, è bene tenere presente che vi potrebbe essere anche un altro problema concernente gli occhi, ed è quindi opportuno rivolgersi al medico, se la situazione non cambia nonostante si assumano più liquidi.
  • 2. NON SI ORINA MOLTO, E LA PIPI' È DI COLORE GIALLO SCURO O MARRONE. Se non si beve a sufficienza, il corpo tenderà a trattenere quei pochi liquidi presenti al suo interno, con il risultato non solo di fare meno pipì, ma anche che questa sarà di colore più scuro, poiché  le tossine che di solito si eliminano attraverso l'urina saranno più concentrate.
  • 3. PROBLEMI DIGESTIVI. L'acqua aiuta a liberare le tossine dal corpo, ma se non è abbastanza può causare stitichezza, dolori allo stomaco, ed affaticamento. Infatti, l'intestino crasso tende a trattenere l'acqua in eccesso da ciò che si è mangiato, al fine di rispondere ad una situazione di crisi.
immagine: pixabay
  • 4. MAL DI TESTA FREQUENTI E NEBBIE CEREBRALI. Una scarsa idratazione ha ovviamente conseguenze anche sul cervello: infatti il tessuto cerebrale perde acqua e si distacca leggermente dal cranio, producendo dolore sotto forma di emicranie. Inoltre, la mancanza di acqua rallenta il flusso sanguigno, riducendo l'ossigenazione del cervello, ed aumentando i rischi di infiammazione.
  • 5. COLESTEROLO ALTO. Uno studio sugli effetti del digiuno ha dimostrato che le persone con una dieta povera di liquidi presentano livelli di colesterolo totale sierico molto più elevati rispetto a coloro che integrano la propria alimentazione con acqua e sale.
  • 6. IPERTENSIONE. Quando non si beve abbastanza anche il sangue si concentra, diventando più denso, e provocando così un rallentamento del flusso sanguigno e un accumulo di sodio nel sangue. Se combinata ad una dieta ricca di sodio e ad uno stile di vita sedentario, la disidratazione può portare all'ipertensione.
  • 7. SENSAZIONE CONTINUA DI FAME. Può essere confusa con la fama vera e propria, ma persiste anche dopo aver mangiato, chiaro segnale del fatto che si tratta di disidratazione.
Advertisement
immagine: Sonya Mann/Flickr
  • 8. ERUZIONI CUTANEE. L'acqua aiuta a mantenere la pelle idratata ed umida; quando scarseggia, la pelle appare secca ed arrossata, divenendo l'ambiente perfetto per l'accumulo di tossine: il risultato sono acne, psoriasi, eczema ed altri disturbi della pelle.
  • 9. AFFATICAMENTO E SBALZI DI UMORE. L'acqua porta ossigeno nel corpo, quindi più acqua si assume e più ci si sente in forze. Quando scarseggia, il flusso sanguigno rallenta, e così tutti i sistemi, in modo da compensare. La conseguenza è una sensazione di stanchezza, ma anche malcontento ed ansia.
  • 10. DOLORI ALLA SCHIENA E ALLE ARTICOLAZIONI. Una delle fonti alternative di acqua cui il corpo attinge in caso di disidratazione è la cartilagine, che contiene acqua all'80%. Bere poca acqua può provocare mal di schiena, indice di un malfunzionamento dei reni ma anche di una possibile concentrazione in essi di mioglobina, responsabile di calcoli renali ed infezioni del tratto urinario. 

È bene pertanto prevenire il manifestarsi di questi sintomi, bevendo di pi§; un consiglio efficace è prendere l'abitudine di portare sempre con sé una bottiglia d'acqua, per non dimenticare di idratarsi quando si esce.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie