Un famoso psichiatra indica le 8 barriere psicologiche più comuni con cui ci impediamo di stare bene - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un famoso psichiatra indica le 8 barriere…
Tutti i segreti delle donne del Cancro, le più sensibili dello Zodiaco Il papà le abbandona 5 giorni dopo il parto, ma pochi anni dopo la loro vita è totalmente cambiata

Un famoso psichiatra indica le 8 barriere psicologiche più comuni con cui ci impediamo di stare bene

1.248
Advertisement

Ogni individuo desidera la felicità. C’è chi la cerca nel posto sbagliato, chi pensa di non meritarla o chi ne ha così paura da fare il possibile per sfuggirne. In ogni caso è tutta questione di atteggiamento mentale, di limiti indotti o acquisiti, di orizzonti ristretti e di blocchi che impediscono di godere pienamente della propria esistenza.

Secondo lo psichiatra Mikhail Efimovich Litvak ci sono 8 principali barriere psicologiche che ci fanno sembrare impossibile stare bene. Ecco quali sono e come superarli.

  • Non devi dimostrare nulla a nessuno. Se hai bisogno di provare agli altri quanto vali vuol dire che non stai vivendo per te stesso.

  • Solo chi odia se stesso non sa stare da solo. Chi ha bisogno costantemente di qualcuno accanto non vive serenamente la propria individualità.

  • La felicità è quando ciò che vuoi, che puoi e che devi fare sono la stessa cosa. Il segreto è quindi far coincidere queste azioni verso il medesimo scopo.

  • Passa dalle parole ai fatti. Le intenzioni, per quanto buone, vanno trasformare in azioni, soltanto così potrai ricevere aiuto o sostegno in caso di bisogno.

  • Più risultati, meno rabbia. Spesso si nutre risentimento perché si è insoddisfatti di se stessi. Impegnarsi in qualcosa che si ama e raggiungere degli obiettivi farà svanire i sentimenti negativi.

  • Fai pace con te stesso. La vita può essere piena di difficoltà, ma nessun avversario sa essere terribile e insidioso come il proprio “io”.

  • La via più facile non è sempre la migliore. Nella vita la strada giusta può essere anche quella più lunga ed intricata, non necessariamente una “linea retta”.

  • Chi cerca trova. Senza uno scopo, un obiettivo, gli occhi guardano tutto, ma non vedono niente. Focalizzarsi si un bersaglio rende gli sforzi più mirati ed efficaci.

 

immagine: pixabay

Queste sono soltanto alcune indicazioni “riadattate”  e tratte dal decalogo dello psicoterapeuta russo. Si tratta come è evidente di indirizzi sommari da seguire per poter raggiungere poco a poco un maggiore benessere ed equilibrio emotivo.

Ad ogni modo ogni individuo può tirare fuori le proprie regole d’oro in base al vissuto individuale e a quelle che ritiene essere le aree maggiormente deboli della propria personalità. Come spesso accade la chiave di tutto è imparare a conoscersi ogni giorno un po’ di più, perché così si può diventare non solo la migliore versione di se stessi, ma anche la più felice.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie