Il cervello di un bugiardo funziona diversamente: ecco quali meccanismi lo spingono a mentire - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il cervello di un bugiardo funziona…
Questi sono i segnali che rivelano una vita di coppia infelice Queste signore hanno ricreato un modello del loro villaggio interamente all'uncinetto

Il cervello di un bugiardo funziona diversamente: ecco quali meccanismi lo spingono a mentire

4.048
Advertisement

Qual è il segreto per diventare dei perfetti bugiardi? Semplice: ci vuole tanto allenamento. Questa non è altro che l’estrema sintesi di vari studi neuroscientifici sui meccanismi del cervello delle persone che mentono abitualmente. In pratica la testa di un classico “venditore di fumo” funziona diversamente rispetto a quella delle persone “normali”.

Di solito quando pronunciamo un’affermazione che sappiamo essere falsa la nostra risposta interiore fa scattare il senso di colpa, il nostro corpo reagisce chimicamente a qualcosa che viene percepito come innaturale. Nel caso di un ciarlatano di professione tutto questo non accade, o meglio, smette di accadere con il tempo e l’esercizio.

Un bugiardo cronico ha acquisito gradualmente la capacità di essere insensibile alla sincerità, ignorando quello stimolo naturale che fa provare imbarazzo nell'essere consapevoli della propria menzogna. Dire bugie è quindi un’abilità che si può sviluppare al pari di attitudini come la scrittura, il disegno, o altre attività “creative”.

Certo forse avere una sorta di predisposizione genetica può aiutare parecchio, ma questo non vuol dire che una persona originariamente onesta non possa trasformarsi in un buon affabulatore con l’adeguato addestramento.

È stato osservato inoltre che nei bugiardi patologici il cervello ha circa il 14% in meno di materia grigia, ma fino al 25% in più di materia bianca. Ciò significa che le persone la cui capacità di distorcere la realtà è più sviluppata, esistono molte più connessioni tra idee e ricordi. Del resto le bugie per risultare credibili devono essere coerenti, quindi è fondamentale non contraddirsi e saper improvvisare all'occorrenza facendo rapide associazioni.

Tutti possono arrivare a mentire con successo, ciò che conta è farlo con regolarità, spegnendo poco a poco la componente emotiva che ci porta ad essere sinceri o a tradirci quando proviamo ad andare contro i fondamentali valori morali. A prescindere dalla motivazione che spinge a dire il falso, è facile immaginare come questo atteggiamento possa diventare poi uno stile di vita in piena regola, così che “una bugia al giorno toglie la verità di torno”.

Tags: UtiliPsicologia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie