Non ho più pazienza – Queste parole scritte da Meryl Streep ci ricordano la bellezza nascosta della maturità - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Non ho più pazienza – Queste parole…
Verrà un giorno in cui diventerai il genitore dei tuoi genitori Ascoltare le persone che si lamentano sempre ti porta via tantissime energie

Non ho più pazienza – Queste parole scritte da Meryl Streep ci ricordano la bellezza nascosta della maturità

2.998
Advertisement

La crescita non porta con sé solo rughe e capelli bianchi: questi sono aspetti meno apprezzati dell'età matura, ma anche i meno importanti. Ci sono altre cose che la maturità ci porta, prime tra tutte una maggiore consapevolezza di sé e il coraggio di chiudere tante porte che in gioventù ci spaventavano.

Quando si cresce non si ha più paura di rimanere in contatto con pochi amici e allontanare quelli che non si sono rivelati alla fine così tanto amici. Non si ha paura di dire no, se questo vuol dire tutelare se stessi prima degli altri.

Un breve scritto di Maryl Streep racconta com'è arrivare ad una certa età ed essere pienamente felici di quello che la maturità ha portato con sé.

immagine: Wikimedia Commons

Non ho più pazienza per certe cose, e non perché sia diventata arrogante; ma semplicemente perché sono arrivata ad un punto nella mia vita in cui non voglio più perdere altro tempo con ciò che mi provoca dispiacere o che mi ferisce. 

Non ho più pazienza per il cinismo, le critiche eccessive o le richieste troppo pressanti, di qualsiasi natura esse siano. Ho perso la voglia di piacere alle persone che non mi piacciono, di amare chi non mi ama, di sorridere a chi non sorride mai a me. Non spendo un minuto di più con chi vuole mentire o manipolare.

Ho deciso di non convivere più con la finzione, l'ipocrisia, la disonestà e gli elogi gratuiti. Non tollero più l'erudizione di settore né l'arroganza accademica. Ho deciso di respingere il chiacchiericcio popolare. Odio i conflitti e i paragoni. 

Credo in un mondo in cui gli opposti convivono, ecco perché evito le persone con un pensiero troppo rigido e inflessibile. Nell'amicizia detesto la mancanza di lealtà e il tradimento. Non vado più d'accordo con chi non sa come rivolgere un complimento o una parola di incoraggiamento. 

Le esagerazioni mi annoiano e ho anche difficoltà ad accettare chi non ama gli animali. Ma più di tutto, non dispenso più pazienza a chi non merita la MIA pazienza. 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie