Dite addio alle classiche case di riposo: il futuro della vecchiaia sono le "Case comuni per anziani" - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Dite addio alle classiche case di riposo:…
Smascherata una pescheria che applicava occhi finti sui pesci per farli apparire più freschi Questa chiesa ospita ogni notte 250 senzatetto per evitare che dormano in strada

Dite addio alle classiche case di riposo: il futuro della vecchiaia sono le "Case comuni per anziani"

409.990
Advertisement

Immaginare la propria vecchiaia può fare paura; eppure, come ogni fase importante della nostra vita, dovrebbe essere affrontata in maniera rivoluzionaria, con determinazione. A compensare la minore forza fisica e gli inevitabili acciacchi, c'è una maggiore esperienza e consapevolezza, da cui trarre nuove idee per vivere al meglio questo periodo, godendosi ciò che offre.

A questo proposito una delle ultime novità in tema di terza età si chiama "casa per anziani" e promette di soppiantare le tradizionali case di riposo.

Cos'è una casa per anziani?

La casa comune per anziani si configura come una "senior co-housing", ovvero come una convivenza fra persone anziane. Il fenomeno, nato in Danimarca negli anni '60, solo negli ultimi anni è divenuto abbastanza popolare, soprattutto in Nord America.

Si tratta di comunità in cui ogni anziano ha uno spazio tutto suo -una stanza od un appartamento- e contemporaneamente condivide con altri anziani degli spazi comuni.

In questo modo ognuno conserva privacy ed autonomia, e guadagna la compagnia di persone che non sono soltanto vicini, ma diventano amici, perché con essi si decide di spartire una sfera della propria esistenza - attraverso la condivisione della sala da pranzo, del salone, della biblioteca, del giardino, e tutto ciò che si può immaginare di avere in una casa.

I vantaggi di una casa per anziani (e un difetto)

  1. Offre una migliore qualità di vita, mentale ed emotiva. Queste case, infatti, non sono considerate come luoghi di "destinazione finale", al pari delle case di cura o riposo, bensì come modalità nuove ed entusiasmanti per continuare a godersi la vita.
  2. È una vera comunità. Chi vive in una casa per anziani ha i suoi amici a portata di mano: una bella opportunità - ad ogni età.
  3. Garantisce più privacy. Ognuno ha il suo spazio e i momenti di condivisione non sono forzati: ciascuno sceglie come gestire amici e privacy.
  4. È più conveniente. Generalmente questa soluzione costa meno di una casa di cura perché le risorse vengono messe in comune.
  5. Dà maggiore sicurezza. Non sei da solo: in caso di bisogno i tuoi amici - persone che conoscono le tue abitudini e sono abituate alla tua presenza - sono pronti a venire in tuo soccorso; il costo più contenuto ti permette comunque di munirti di un aiuto esterno extra in caso di bisogno.
  6. Ognuno ha voce in capitolo. Gestire spazi in comune in maniera egualitaria fa sì che ognuno abbia un eguale diritto di espressione: le decisioni comuni sono comunitarie.

A fronte di tutti questi aspetti positivi, una casa per anziani può forse offrire un livello di assistenza inferiore rispetto a quello di una casa di cura; ma se si considerano i benefici di una vita emotivamente più soddisfacente ed il fatto di essere circondati da persone che per affetto si prendono cura di te, questo neo può essere superato e risolto.

Advertisement

Svantaggi delle tradizionali case di cura e riposo

  1. Costo astronomico. Case di cura e riposo sono la forma più costosa di assistenza a lungo termine.
  2. Scarsa salute mentale ed emotiva. Lasciare la propria casa per un luogo avvertito come asettico ed impersonale può portare a sentimenti di perdita, solitudine e depressione, che non influiscono positivamente sullo stato di salute.
  3. Possibili cure di scarso livello/negligenza. Il personale presente in una casa di cura e riposo si prende cura dell'anziano perché fa il proprio lavoro ed è pagato: in una casa per anziani gli altri si preoccupano dell'altro in quanto amici.
  4. Perdita di indipendenza. Può essere difficile per un anziano modificare la propria routine adattandola al programma standard della casa di cura: una perdita di autonomia che ne mina l'autostima.
  5. Più lontana. A volte una casa di cura può essere lontana dal resto della famiglia, ed è raro che il personale riesca a sostituirsi ai parenti nella familiarità e vicinanza che offre.
  6. Qualità del cibo scadente. In genere la mensa di una casa di cura non bada troppo alla qualità del prodotto, né al risultato finale. A casa tua, coi tuoi amici, invece puoi scegliere il meglio.
  7. Compagni di stanza non scelti. In una casa di cura non si può scegliere la persona che si avrà nella stanza a fianco o ancor peggio nella stessa camera.

 

immagine: pixabay

In vecchiaia come in giovinezza, la compagnia è un toccasana: l'essere umano è animato dal desiderio di connessione, pur nella tutela della propria intimità. La possibilità di conservare la propria indipendenza vivendo con i propri amici è la soluzione ideale per ogni età.

Cosa ne pensate?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie