Genitori dormono nella stessa camera con le figlie di 12 e 6 anni: "non capiamo perché agli altri sembri strano"

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

24 Novembre 2023

Genitori dormono nella stessa camera con le figlie di 12 e 6 anni: "non capiamo perché agli altri sembri strano"
Advertisement

Arrivati a una certa età, seppur ancora bambini o giovani adolescenti, è normale che i figli inizino a "staccarsi" dai propri genitori e che abbiano una loro indipendenza. Già tra le mura domestiche dovrebbe avvenire tutto ciò, non solo quando si è fuori casa, e magari a partire dalla disposizione per la notte.

Molte persone decidono, sin dalla tenerissima età, di far abituare i loro bambini a riposare in una stanza che non sia la stessa dei genitori, così da sentirsi sicuri anche lontano da loro e da avere, appunto, una certa indipendenza. Per altri, al contrario, non è affatto necessario che questo distacco avvenga e preferiscono lasciare l'impostazione come se i figli fossero ancora neonati. 

La coppia di cui vogliamo parlarvi ha affrontato proprio questo argomento, descrivendo il modo in cui amano dormire e scatenando l'incredulità delle persone.

Advertisement

Conosciamo la famiglia Deal

Conosciamo la famiglia Deal

@deal_family/Instagram

La famiglia Deal è molto nota sui social e pubblica tantissimi video in cui parla di sé, delle proprie abitudini e di ciò che amano fare da soli o in compagnia l'uno dell'altro. Formata da mamma Meagan, papà Brandon e le due figlie McKenzi, di 12 anni, e Sarah Grace di 6, la famigliola ha creato non poco scompiglio tra l'opinione comune per aver confessato che da sempre, sin da quando è nata la figlia più grande, non hanno mai smesso di condividere la stessa camera da letto durante le ore di riposo.

La confessione e condivisione sui social, che ha accumulato ben 5 milioni di visualizzazioni, mostra la disposizione usata dalla famiglia per la notte. Secondo quanto dichiarato da papà Brandon, lui, la moglie e la figlia piccolina dormono in un letto kingsize tutti insieme, mentre la figlia 12enne ha un letto singolo attaccato ai piedi di quello matrimoniale.

Advertisement

Un'abitudine che ha fatto storcere il naso a molte persone

Un'abitudine che ha fatto storcere il naso a molte persone

@thedealgirls/Instagram

"Sin da quando McKenzi era piccola ha sempre dormito con la mamma - ha raccontato l'uomo - Io ero spesso fuori per lavoro e la piccola aveva bisogno di vicinanza, ecco il motivo della nostra scelta. A 3 anni abbiamo dovuto metterle l'apparecchio acustico per problemi di udito e si è sempre sentita più sicura a dormire nella stanza con noi. È per questo che continuiamo a farlo, siamo tutti più tranquilli". 

Una volta compiuti i 10 anni, la primogenita ha ottenuto un lettino singolo, continuando comunque a stare in camera con i genitori, mentre la piccola condivide ancora il letto con mamma e papà. "Non sappiamo in che modo sistemeremo Sarah Grace quando sarà più grande - ha confessato ancora Brandon - ma ci penseremo e siamo aperti a suggerimenti".

Più che suggerimenti, però, dalle persone esterne al nucleo familiare è arrivato altro.

Giusto o sbagliato?

Giusto o sbagliato?

The Deal Family/Facebook screenshot

Gli utenti del web, infatti, si sono detti sconvolti dalla confessione e increduli nel pensare che entrambe le figlie dormissero ancora con i genitori, e non solo la piccola di 6 anni, ma addirittura la 12enne, ormai alla soglia dell'adolescenza. 

"Capisco che i figli si sentono sicuri a sapere i genitori accanto - ha scritto una persona - ma da genitore non credo sia giusto e corretto creare questa dipendenza reciproca". Per molti la cosa più assurda era l'idea che la figlia adolescente stesse ancora con loro, mentre per altri era una pratica del tutto normale: "ho dormito con i miei ragazzi finché non hanno scelto loro stessi di volersi spostare nella loro stanza, e nonostante tutto sono degli adulti sani e sicuri di se stessi" - ha commento qualcuno.

Cosa ne pensi?

A quanto pare, dunque, se per molti è assolutamente inconcepibile e assurdo, per altri è l'esatto contrario e, seppur in minoranza, sono d'accordo con la famiglia Deal. "Non capisco perché la reputino una cosa strana, è così normale" - ha dichiarato ancora Brandon. Ma lo è davvero, oppure sarebbe meglio lasciare un po' di privacy ad ogni membro della famiglia?

Tu cosa ne pensi?

Advertisement